Gay sexe escort girl redon

Gros seins

gay sexe escort girl redon

Lotta Antonsson I am a woman. Galleria del Laoconte, []. Rinascita di una Venere: Gangemi editore SpA international publishing, []. Fundación Juan March, Begleitband zur Ausstellung im Museum Zinkenbacher Malerkolonie, Museum Zinkenbacher Malerkolonie, []. Luxustapeten des Historismus von Paul Balin. Islamic palace architecture in the Western Mediterranean: Oxford University Press, [].

Insomnia sleeplessness as a cultural symptom. Bonniers Konsthall ; Stockholm: At and Theory Publishing, []. Editoriale Programma, aprile Fantômes de la mer: Fundació Mies van der Rohe: Raumbilder im Zeitalter der frühen Globalisierung. Retorno a la belleza: Renaissance bronze-founders in Verona. Philip Wilson Publishers, Tiempo que no transcurre. Santiago de Querétaro, México: Gobierno del Estado de Querétaro: Christoph Merian Verlag, c Love in the time of loneliness.

Under the Radar underground zines and self-publications Nel segno di Roberto Longhi: Piero della Francesca e Caravaggio. Zhuangbai Xi Zhou qing tong qi jiao cang kao gu fa jue bao gao. La recuperación del patrimonio cultural de la ciudad de Lorca. La vergine e la femme fatale: Rizzoli Interntaional Publications, Inc. Avant-garde art and criticism in Francoist Spain.

Liverpool University Press, Santiago del Campo, escenógrafo: Los Sentidos Ediciones, []. The world of William Glackens. Da Monet a Bacon: Giunti ; Firenze musei, marzo La llum a la Seu de Mallorca després de Gaudí: Lleonard Muntaner Editor, Chalgrin et son temps: Bildende Kunst in Ostfriesland im The revolution is dead — long live the revolution! Kunstmuseum Bern ; Munich: Alte und antike orientalische Knüpfkunst: Anton Josef Reiss Glasmalerei in der Architektur des Der Zauberer und die Vögel: Skulpturen, Collagen, Zeichnungen, Graphik.

Crocetta del Montello Treviso: John Berger on art. Abraaj Group Art Prize London ; New York, NY: Bloomsbury Academic, an imprint of Bloomsbury Publishing Plc, Design Academy Eindhoven, ?.

Le décor architectural artuqide en pierre de Mardin placé dans son contexte régional: Archaeopress Publishing Ltd, []. Shanxi jing ji chu ban she, Xi fang de Zhongguo ying xiang Huang Shan shu she, Gutenberg edizioni, luglio Die mittelalterliche Stadtbefestigung im deutschsprachigen Raum: Philipp von Zabern, [].

The image of the black in African and Asian art. Beni Bischof Texte 2. Edition Patrick Frey, []. München Bierke Verlag []. Verlag Der Buchhandlung Walther König, []. Closer intimacies in art Statens Museum for Kunst, []. Friedrich Weinbrenner und die Weinbrenner-Schule. Was ist zeitgenössische Kunst, oder, Wozu Kunstgeschichte?. Amerika — der Traum vom Künstlerleben.

Museum im Prediger, []. Die Welt als Bühne: Der langsame Pfeil der Schönheit: Von Courbet zu Schuch: Realismus und reine Malerei. Der Holzbildhauer Johann Andreas Gröber: A shining constant in the artistic sky: Kirche, Kunst und Kanzel: Luther und die Folgen der Reformation.

Aliberti compagnia editoriale, []. Raffaello e Perugino attorno a due sposalizi della Vergine. Centre Pompidou Editions Sebald und William Kentridge. Wilhelm Fink, Brill Deutschland, []. University of Oklahoma Press, []. Michael Imhof Verlag ; Düsseldorf: Bellini, Michel-Ange, Le Parmesan: Trésors de la fin du Moyen Age. The war of appearances: University Press of Mississippi, []. Renaissance italienne et architecture au XIXe siècle: Beaux-arts de Paris, [].

Performance art in Eastern Europe since Museum of Contemporary Art Australia, []. Museum of Contemporary Art Australia, The art of found objects: Carl Durheim wie die Fotografie nach Bern kam. Stämpfli Verlag AG, []. Little Rann of Kutch, Gujarat, India.

Michael Imhof Verlag, []. What they left behind: University of New Mexico Press, Dave Hullfish Bailey, Sam Watson: John Cage etchings Diàlegs entre les imatges i les paraules: San Vicent del Raspeig: Gangemi editore SpA international Publishing, Nevada Museum of Art, Museo Universidad de Navarra, cop.

Musée national Magnin, Dijon: Réunion des musées nationaux, []. Fundación Caja de Burgos, []. San Juan del Río: Instituto Nacional de Antropología e Historia, []. Círculo de Bellas Artes, []. El Noucentisme a Barcelona. Quaternio Verlag Luzern, []. Stanford University Press, [].

Franco Cosimo Panini, []. La regola e il monastero: La prospettiva di Brunelleschi: Poggio a Caiano PO: Barbara Cartlidge and Electrum Gallery: Arnoldsche Art Publishers, Cinisello Balsamo, Milano, Italy: Meiguo suo cang Zhongguo tong qi ji lu.

Jin cheng chu ban she, Ci qi chun qiu. Beijing chu ban she, Centre Pompidou Editions, La sculpture à Paris: The Buddha in Lanna: English Gothic misericord carvings: Edifir — edizioni Firenze, []. Museum of Old and New Art, []. Beijing da xue chu ban she, Arts Club of Chicago, Presses universitaires de Provence, Kunst und Gedichte sind Licht — Licht des Lebens: Bilder — Fotos — Zeichnungen — Skulpturen — Gedichte.

Verlag Beni Cohen-Or, c The Miriam and Ira D. University of Texas Press, Edition Patrick Frey, Histoires des bains et bassins de natation de Liège du 17e siècle à nos jours. Les Editions de la Province de Liège, Il canneto editore, []. Fri Art ; London: Thames and Hudson, Ediciones de la Universidad de Castilla-La Mancha, Documenta, Abril de Bononia University Press, Palazzo Biscari alla Marina in Catania.

Tricase LE — Italy: Affreschi medievali in Istria. Crocetta del Montello TV: Officina libraria, marzo Presses universitaires de Rennes, Art Gallery of South Australia, []. Carlo Cambi editore, []. Palazzo Bentivoglio in Borgo della Paglia. Wohnkultur im spätantiken Ostia. Datong Dongfengli Liao dai bi hua mu.

Kunstdenkmäler in Latium und der Toskana: Beauties Beasts — Pinups: Olivia de Berardinis, Monsters: Oceanside Museum of Art. Verità nascoste sui muri dei Maestri: Michelangelo, Raffaello, Perugino, Pintoricchio e gli altri in Vaticano.

Rizzoli International Publications, Inc. Richard Demarco, Joseph Beuys. Luath Press Limited, Die Palette des Malers. Pierre Descargues Yves Klein ja g kultaa. Artisti sardi e orientalismo: Höfische Bäder in der frühen Neuzeit: Protestantism, years in the world: Rumoer in de stad: Verlag für Moderne Kunst, [].

Viena Edicions, novembre de Meisterzeichnungen aus dem Braunschweiger Kupferstichkabinett. Colomba da Rieti e Giuseppe Viscardi: Ministerio de Cultura, Presidencia de la Nación: M Bellas Artes, []. Kornfeld and Fondation Giacometti. Alberto Giacometti catalogue raisonne des estampes. Fondation Giacometti ; Berne: Editions Galerie Kornfeld, Maratti e la sua fortuna.

Verlag für moderne Kunst, c Black Dog Publishing, []. Von der Heydt-Museum, From Poussin to David: French drawings in the Albertina. Hirmer Verlag GmbH []. Mellan spraak Between languages: Varje människa en konstnär livskonstnären och samhällsvisionären Joseph Beuys.

The face of the Buddha. Haus der Kunst ; Munich: Museo Novecento ; Tallinn: A y N Ediciones ; St. Biblioteca Nacional de Rusia, Forte di Bard editore, []. Tendencia minimalista en México: Universidad Nacional Autónoma de México, Edition Lex Liszt 12, Madrid, del 17 de febrero al 28 de mayo de Fundación Juan March, []. I dialog med maleriet Jon Arne Mogstads kunstneriske prosjekt. Yu zhuan lou cang shu hua ji. Shanghai shu hua chu ban she, Voyage autour du Léman.

Grenzgänger — KünstlerInnen der visarte. Verlag für Moderne Kunst: Nur für Privat Hans-Peter Feldmann. Achille Bonito Oliva y la transvanguardia italiana. Le immagini della nazione: Istituto italiano di studi germanici, Kunst von bis heute: Museo del Prado ; Seville: Fundación Focus ; Dallas: Meadows Museum, SMU, Van Gogh e le sue lettere: Das Atelier im Hundertwasser, Neuseeland und der Enwurf einer ästhetischen Ökologie.

Musée des impressionnismes ; Vanves: The glass of the architects: Graphische Werkstätten Zittau GmbH, Katalog der deutschsprachigen illustrierten Handschriften des Mittelalters. In Kommission bei C.

La Enseñanza de dibujo de ornato: Academia de San Carlos Fundación Arte Cubano, []. Sassoferrato dal Louvre a San Pietro: Verlag Bibliothek der Provinz, Editore Ulrico Hoepli, []. Wexner Center for the Arts Con el agua hasta los ojos. American correspondences in visual and verbal practices. Consejo Superior de Investigaciones Científicas, Minerva, la diosa de Compostela: Consorcio de Santiago, mayo de Para amar el arte. Universidad Autónoma Metropolitana, Unidad Xochimilco, Rubí — Barcelona — España: Ediciones Obelisco, enero de I stand, I fall.

Bürger, Moral und Politik in den Niederlanden, Göttinger Verlag der Kunst GmbH, []. Art Books Publishing Ltd. Theophilus and the theory and practice of Medieval art. The Pennsylvania State University Press, []. Für Thron, Altar, Salon: Stadtarchiv Bamberg ; Bamberg: Historischer Verein Bamberg, []. Edifir edizioni Firenze, []. De Vrije Uitgevers War artists in Afghanistan: ACC Art Books, []. Kunstmuseum Basel ; Basel: Museum der Kulturen, [].

Niki de Saint Phalle. Balthus, Montecalvello e altri silenzi. Museum voor Schone Kunsten Gent: Ein Doppelleben zwischen Pflicht und Neigung: Museum of New Mexico Press, Antonio e Giuseppe Chiattone: Cobra and its legacy. Frans Geffels architetto a Mantova. Il rio arte, []. Rijksdienst voor het Cultureel Erfgoed, []. Altar und Bild im Dom zu Xanten. Das Missale Albrechts von Brandenburg: Quaternio Verlag Luzern, c Manet, Cézanne, Monet, Van Gogh. Begleitbuch zur gleichnamigen Ausstellung im Hessischen Landesmuseum Darmstadt vom Juli bis Grafiche Step editrice, La collezione Ermanno e Paola Winsemann Falghera.

Grafiche Step editrice, []. Secretaría de Cultura del Gobierno del Estado de Jalisco: Instituto Cultural Cabañas, Premi de Pintura Katalog zur Ausstellung bei Grisebach, Berlin Performance art en Chile. Ediciones Metales Pesados, Sam is not my uncle: Casa Amèrica Catalunya, []. The place of sculpture in daily life.

Potsdamer Veduten des Günter Brus Schneckenhaus und Glitzerstein: Paris th November, Axel Sjöberg bland kobbar och skär. Sven-Harrys Konstmuseum ; Stockholm: Photography and American coloniality: Eliot Elisofon in Africa, Michigan State University Press, []. The age of entitlement: Paper Kunsthalle ; Brussles: Victorian photography, literature and the invention of modern memory: Fondazione Il bisonte, [].

Gegen den Stand der Dinge: Objekte in Museen und Ausstellungen. Water Mill, New York: Parrish Art Museum ; Munich: Delmonico Books, Prestel, []. Gu gong bo wu yuan cang yu zhi shi tao ci qi. Gu gong chu ban she, Ming Qing shan mian tu dian. Gu gong bo wu yuan cang Qing Kangxi qing hua ci qi.

Gu gong bo wu yuan cang jing pin xuan. Il demone di Picasso: Duke University Press, []. La modernité en Bretagne. Inge Niemöller Art Nouveau tile collection gift. Diputación de Granada, Kosice y el arte tecnológico. Ciudad Autónoma de Buenos Aires, Argentina: Friedrich Jakob Peipers, Landschaft im Auge des Architekten. Böhmisches Glas im Wandel der Zeit: Iran — a picture book. Prague City Gallery ; Zurich: Li dai ta ben jing hua.

Shanghai ci shu chu ban she, Veden kätkemiä huoneita Rooms hidden by the water. The art of stereography: Von Beckmann bis Zschokke: Künstlerbriefe an Ludwig Justi. Kunstverlag Josef Fink, Die Berliner Porzellanplastik und ihre skulpturale Dimension, Kunstgewerbemuseum Staatliche Museen zu Berlin, Il museo e la città: Kurt Schwitters and Norway. Deutscher Kunstverlag Berlin München, c Catalogue de marées en lisière. Poder y promoción artística: Ediciones Universidad de Valladolid, []. Conservando el pasado, proyectando el futuro: Institución Fernando el Católico, Excma.

Diputación de Zaragoza, Lucas Cranach der Ältere: Emil Dill der Künstler als Chronist und Illustrator. Auguste Rodin and the Nordic countries. Dia Art Foundation ; New Haven: Yale University Press []. Oskar Höfinger — Skulptur. Ateneum, Finnish National Gallery, []. Broken Dimanche Press, []. Ausgewählte Beiträge zur Friedrich Overbeck in Wien: Unbekannte Zeichnungen aus dem Ostholstein-Museum Eutin. Paisajes de la mente. Verlag für moderne Kunst, []. Visionen mit Luft und Licht.

Amerling, Waldmüller, and more. Hirmer Verlag ; Vienna: Die Sprache der Dinge: Materialgeschichten aus der Sammlung. El Santo Sepulcro de Calatayud. Museo de Arte Abstracto Español Cuenca. Editorial de Arte y Ciencia, []. Hier und Jetzt, Technische Paradiese die Zukunft in der Karikatur des Discurso visual en Querétaro Instituto Queretano de la Cultura y las Artes, The Giant Buddhas of Bamiyan safeguarding the remains.

Hendrik Bässler Verlag, La cultura del vino: Gardens of court and country: National Gallery of Art; Distributed by H. Front lawn funerals and cemeteries. Laurence King Publishing Ltd, Kunsthalle Düsseldorf ; Berlin: Des vies et des visages: Ji jin cui ying: Jia shi zhen cang qing tong qi lao zhao pian. Ci yan pian yu: Jingdezhen xin chu Yuan Ming ci qi.

Zhejiang ren min mei shu chu ban she, Jiantuoluo zao xiang yi shu zhi mei. Xi ling yin she, Yuan dai bi hua: Med parasol og pensel Egernsund, den glemte kunstnerkoloni. Museum Soenderjylland, Kunstmuseet Brundlund Slot, Brandywine River Museum of Art ; Seattle: Seattle Art Museum ; New Haven: Joseph Beuys outside the box.

In collaboration with the Museum Sztuki, []. Tyko Sallinen suomalainen tarina. The flood of rights. Center for Curatorial Studies, Bard College, []. Georg Keller x Manor. Società editrice fiorentina, []. Degas, impressionism, and the Paris millinery trade.

DelMonico Books, Prestel, []. Hatje Cantz Verlag, Art and devotion at a Buddhist temple in the Indian Himalaya. Indiana University Press, []. Sous le signe de Tanit: ArtEZ Press, [Place of publication not identified]: BoD, Books on Demand, []. Die Kirchen der Potsdamer Kulturlandschaft. Richard Serra props, films, early works. Hirmer Verlag GmbH, []. The University of Tennessee Press, []. The social life of inkstones: University of Washington Press, [].

Positionen zur Mensch-Tier-Beziehung in der aktuellen Kunst: Heinrich Graf von Brühl ein sächsischer Mäzen in Europa: Akten der internationalen Tagung zum Staatliche Kunstsammlungen Dresden, Kerber ; Frankfurt am Main: Die Kreuzgänge von Rom.

Mit der Kunst im Gespräch: Verlag Bibliothek der Provinz, c Art Paper Editions, Naamiaisia, sirkushuveja ja katutaidetta Maskerader, cirkusnöjen och gatukonst. Signe ja Ane Gyllenbergin säätiö, []. Granada und die Alhambra mit Übersetzung aller arabischer Inschriften, zahlreicher Quellen und Urkunden. Die Sammlung Karin und Uwe Hollweg.

Vitra Design Museum, []. Historiska porträtt som kunskapskälla: Nordic Academic Press, []. Künstler von der Renaissance bis heute.

Berlin Edition im Bebra Verlag, []. Katalog zur Ausstellung, Museum Schloss Fasanerie, Schloss Fasanerie ; Petersberg: Architektur, Interieur, Sammlungen, Bewohner: Die ehemalige Klosterkirche der Zisterzienserinnen in Netze. Olaf Holzapfel, Nahum Tevet: Heilige, Wunder und Visionen: Ikonen aus der Schenkung Gürtler. Colección Museo de Arte de Lima. Asociación Museo de Arte de Lima, []. Harry van Kuyk Van Kuyk Uitgevers, Facistol de la catedral de Sevilla: Editorial Universidad de Sevilla: Cabildo Catedral Metropolitano Sevilla, Finnish modernism and the international dimension.

Live in the house and it will not fall down. Arti visive e decorative nella stazione di Santa Maria Novella a Firenze. Otmar Alt und die Kinder. De Bovenkamer, Uitgeverij Bilder der Gewalt in der antiken Welt. Geschichte — Architektur — Kunst. Palm Verlag, Imprint des Elsengold Verlages, c Académie des inscriptions et belles-lettres, Boadilla del Monte Madrid: Machado Grupo de Distribución, S.

Wheel of supreme bliss Buddhist statues and ritual objects from the Himalayas — the Cromme collection. Wiener Stadtjuwelen im Wandel der Zeit. Max Beckmann Archiv, c Universidad Autónoma de Chiapas, Verlag der Buchhandlung Walther König, c Chaozhou chuan tong jian zhu ge ju yu ji xiang tu an shi yi.

Hua cheng chu ban she, San Jin shi ke da quan. Taiyuan Shi Loufan Xian juan. San Jin chu ban she, Renaissance to the present day. Arnoldsche Art Publishers, []. Hatje Cantz Verlag, []. Imperial gifts from Pavlovsk Palace Imperatorskie podarki iz Pavlovskogo dvorca. Turku Museum Centre ; Lappeenranta: Tatjana Doll neuer Weltatlas.

Universitat de València, []. Conversaciones con Antonio López. Federico Zuccari nella Serenissima: The artist as culture producer: Intellect ; Chicago, IL: Intellect, The University of Chicago Press, A bordo del patio de vecindad: Jin cang ji cui: Zhongguo guo jia bo wu guan xin ru cang wen wu. Beijing shi dai hua wen shu ju, Par delà le cubisme: La Chiesa di San Policarpo e il parco degli acquedotti. Ling yan xiang kan: Thomas Annan, photographer of Glasgow.

Paul Getty Museum, []. Fundación María Cristina Masaveu Peterson, []. La creación del costumbrismo: Lo scintillio della mandorla: A retrospective by appointment. The State Hermitage Museum, St. Ein Bildhauer für Europa. Italian postwar abstraction and the beginnings of autonomia. Duke University Press, Kerstin Brätsch unstable talismanic rendering plates. Universidad de Granada, []. Universidad de Granada, El vidrio en la Alhambra: Patronato de la Alhambra y Generalife, Fragmentos de lo Queer: All'improvviso gli studenti musulmani si mobilitarono per lanciare pietre contro i cristiani che si trovavano all'interno della cappella.

Quando mi resi conto che avrei corso un grosso rischio se fossi rimasto nella cappella, corsi come un fulmine, ma non abbastanza, perché stanco com'ero, gli inseguitori mi raggiunsero. Ricordo solo di essere stato colpito alla testa". Francis rimase in coma al policlinico universitario "Bello" di Kathmandu, dove fu sottoposto ad intervento chirurgico al cervello.

Due anni dopo, oltre alla paralisi, Francis deve fare i conti con forti emicranie ed un grave lutto in famiglia. Il 22 giugno scorso è morto suo padre, un poliziotto in forza presso la polizia di stato. Non ha retto al peso della tragedia del figlio paralizzato. E non parlo di proclami etici ai propri fedeli ma di vere condizioni dettate alla politica italiana.

Comunque, anche quest'ultima, presa in esame rispetto alla richiesta della pillola abortiva , diventa numericamente inesistente, per questo ci si scontra sulla pillola abortiva e non sulla libertà di suicidio. Per questi motivi ritengo il tuo esempio non realistico al contrario del mio. Le indicazioni scientifiche vengono dalla ricerca medica quindi la mia affermazione non è errata. Purtroppo a dire che traumaticamente la pillola abortiva è migliore di un intervento, non sono io a dirlo ma tutte le persone che hanno usufruito della stessa e tutte le persone che ruotano intorno a questo mondo Io dovrei essere libero di credere alla chiesa come dovrei essere libero di credere alla scienza, ma questa dovrebbe esere una cosa soggettiva e non voglio entrare in merito.

La domanda che mi faccio è: L'aborto continua ad essere consentito per vari motivi tra cui quello economico famigliare. Se scientificamente e socialmente, nei paesi dove la pillola abortiva è consentita, questo miglioramento c'è stato, per quale motivo dovrei limitare una scelta del genere?

Lo stato si trova nella morza della chiesa per non migliorare una legge già esistente perche questa legge è contraria ai loro principi morali, e quinid noi ci ritroviamo l'applicazione della legge bloccata alle tecniche scientifiche di 40 anni fa. CUT Ma perche ti limiti a cut e paste?

Mi sono perso qualcosa? Sai, viste le tue argomentazioni, ti facevo più ragazzoncello che riporta quello che la famiglia gli dice senza capirne realmente il significato. Ma tolto quello io cerco di esprimere le mie idee e le mie convinzioni che fino a prova contraria sono rispettabili nello stesso modo come le vostre. Per il futuro vedremo, magari ti risponderà lei sul forum per dirti le sue convinzioni. La fede è un cammino, certo che chi non ritene giusto per se stesso o per gli altri questo cammino, lo vede solo come regole da seguire.

Su questo punto per esempio, posso dirti che la chiesa dovrebbe fare di più per farsi davvero capire non solo che ci crede già, ma soprattuto a chi non crede ancora. Etichetto voi anche per provocazione. Pitta Purtroppo, con la provocazione, eviti il confronto Io non mi faccio un pensiero sulla religione cristiana, al massimo mi pongo delle domande.

Spesso, a queste domande pratiche, mi si risponde con cose astratte non applicabili alla relatà di tutti i giorni o con risposte che entrano in totale conflitto con quanto asserito poco prima. Purtroppo, per poter continuare la sua storia, la religione si è dovuta adattare ai tempi cambiando. Io la vedo come una cosa positiva. Diventa negativa quando, per non si sa quale motivo, si rimane ancorati a cose che poi entrano in conflitto con quello appena cambiato.

Da cristiano, posso presentarti un fatto reale? Un uomo fermamente cristiano si sposa. La moglie lo lascia. A quel punto lui è totalmente tagliato fuori dal suo mondo perche la chiesa non accetta i divorziati ai sacramenti. E già qui ti fai qualche domanda Purtroppo, con la provocazione, eviti il confronto Quello che so io, è che il matrimonio cristano è annullabile solo se non consumato.

Il caso del tuo amico bisognerebbe vederlo nello specifico e non credo qui. Quello che per esempio ti contesterei subito è questo: E' giusto che tu la critichi ma la la cosa importante che spesso si traliscia in queste discussioni che si portano aventi in questo forum come tra amici o colleghi di lavoro e che la chiesa è cosi com'è sia che qualcuno condivida o meno. La chiesa esiste anche se ci fosse un solo cristiano la mondo che segue il cammino che la chiesa indica.

E come se tu pretendi che i mussulmani cambino certe regole del corano solo perche non condivisibili con la nostra cultura o solo perchè siamo nel terzo millennio e anacronistiche con la vita di oggi. Se provi solo a dirlo ti lapidano. Quando un terrorista si fa esplodere non è stto costrtto da nessuno, ma semplicemnte ci crede punto e basta. E' cosi in quanto tale.

Il secondo è l'essere stato obbligato magari perche lei era incinta. E io posso anche capirlo: Se uno sbaglia, anche se non per mano sua, non viene perdonato tranne nel caso sopra detto e allontanato Secondo te questi sono atti di coerenza o di convenienza? Giocare sporco è sbagliato, ci mancherebbe. Io non sono a conoscenza di questi ricatti e giochi di potere della chiesa in politica, ma se ci sono sicuramente non li condivido.

Vero quello che dici, ma il ragionamento è a livello di principio. Stiamo discutendo delle interferenze della morale della Chiesa nelle leggi della nostra società La "laicità dello stato" cosa deve essere? Quando si parla di cose che la Chiesa non condivide si dice ai cristiani di essere coerenti con la propria fede ma lasciare liberi gli altri. A livello di coerenza allora anche l'esempio del suicidio calzerebbe. E' una libertà, o no? Seguendo le richieste di chi accusa ingerenza, allora perchè la Chiesa dovrebbe interferire dicendo che la vita è sacra e va tutelata?

Non dovrebbero forse i cristiani anche di fronte ad una proposta del genere dire "accettiamo la legge in nome della 'libertà', noi ci limiteremo nella nostre scelte a seguire la morale cristiana.

Ecco, stiamo davvero attenti. Una madre che abortisce non è uno scherzo. E' uno sconvolgimento psicofisico, una ferita che rimarrà sempre. Vedere uscire dal proprio corpo il feto, autonomamente, non è come farsi mettere un dito da qualche parte. Ma siamo troppo OT. In quella legge ci sono tutte le risposte. Il problema e' che le prese di posizione etiche espresse dalla chiesa in italia attecchiscono piu' che altrove.

E un ulteriore esempio di cio' si e' visto in occasione dell'ultimo referendum. Se le prese di posizione della Chiesa "attecchiscono", non è una libertà del popolo che decide se "attecchire" o meno?

Tanto e' vero che i pacs in italia non ci sono; l'omofobia impera; l'eutanasia e' vietata; metodi incruenti di interruzione volontaria della gravidanza sono negati ora non piu' per fortuna Esistono forze politiche che si rifanno piu' o meno apertamente alle posizioni espresse dalla chiesa: I risultati che esponi sono quantomeno discutibili, ma in ogni caso, non è ammissibile che un partito condivida le prese di posizione della Chiesa?

I partiti non sono rappresentanti del popolo? Tutto legittimo cio' che dici, tutto vero: Se fosse vero il pastore ha torto, come Cristiani dobbiamo rispettare le leggi locali senza eccezioni , solo quando vanno contro le leggi di Dio allora siamo liberati dal rispettarle. Condivido e lo trovo giusto: Si ma se la chiesa si dichiara contraria ai pacs, o se avversa la ricerca sulle cellule staminali, e la politica: Si ma i politici, per prendere certe decisioni, hanno bisogno degli elettori.

Se gli elettori sono contro i pacs, al governo ci saranno partiti di maggioranza contro i pacs e i pacs non si faranno Differente invece è quando la chiesa vende al miglior offerente i voti dei suoi dipendenti per ottenere agevolazioni o affossare leggi che vanno contro i suoi principi.

Le udienze con i maggiori schieramenti politici prima delle elezioni a cosa pensi che servano? Compito della politica e' prendere decisioni a favore della collettivita', anche se queste decisioni possono apparire in contrasto con "cio' che vogliono gli elettori". L'importante e' spiegare e motivare le decisioni prese.

E sui temi che ho evidenziato nel mio post, non ci sono altre spiegazioni se non quelle contrarie della chiesa. La collettività sono gli elettori: Si, ma non c'e' contraddizione in quello che ho scritto ;. Si, ma non c'e' contraddizione in quello che ho scritto ; E tu pensi che se un governo fa cose che gli elettori non vogliono, tra 5 anni ritorni a governare? E tu pensi che se un governo fa cose che gli elettori non vogliono, tra 5 anni ritorni a governare?

Gli elettori giudicano in base ai risultati nel breve termine, al di la' dello sconcerto iniziale che certe decisioni possono creare ;. Gli elettori giudicano in base ai risultati nel breve termine, al di la' dello sconcerto iniziale che certe decisioni possono creare ; Purtroppo, per quanto riguarda questi argomenti delicati, non penso che le cose stiano come dici tu. L'unica cosa che spero è che ora veramente si facciano ste riforme impossibili per la destra: Purtroppo, per quanto riguarda questi argomenti delicati, non penso che le cose stiano come dici tu.

Vedremo se, facendo queste riforme e tanto altro , fra 5 anni saranno rivotati ;. Vedremo se, facendo queste riforme e tanto altro , fra 5 anni saranno rivotati ; certo che saranno rieletti perche sono riusciti ad ottenere la maggiornaza senza scendere a patti con il vaticano con i radicali nel governo sarebbe stato veramente impossibile farlo.

Senza contare quelli come me che hanno votato destra ma si trovano d'accordo con queste cose che la destra non potrà mai fare Un emendamento chiede anche di non oscurare siti internet, fra cui AsiaNews. Bruxelles AsiaNews — La Commissione Affari esteri del Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza una relazione sui rapporti fra UE e Cina in cui si chiede a Pechino maggior rispetto dei diritti umani, della libertà religiosa e della libertà di informazione.

La relazione analizza diversi settori di interesse della comunità europea: Antonio Tajani e Mario Mauro, la relazione ha anche accettato a maggioranza alcuni emendamenti legati più strettamente alla libertà religiosa: A questo proposito — riferendosi alle ordinazioni episcopali illecite avvenute mesi fa, e criticate con forza dalla Santa Sede — si dice alla Cina che essa non ha alcun diritto a procedere alla nomine di gerarchie ecclesiastiche.

A questo proposito, la UE ricorda in particolare il sito AsiaNews. Il governo azero respinge le accuse Di Giovanni Bensi [Avvenire] Uno degli elementi più caratteristici dell'arte armena antica sono i "khatchkar", letteralmente "croci-pietre" "khach", croce, "kar" pietra. Si tratta di stele sulle quali sono raffigurati a bassorilievo una croce, con o senza l'effigie di Cristo, fiancheggiata da scene bibliche oppure da preghiere o versetti evangelici in antico armeno: I "khatchkar" venivano usati come lapidi tombali, ma più spesso anche come stele votive, come segni di devozione: Ma il Caucaso, di cui l'Armenia è parte, non è solo un crogiuolo di nazionalità, di lingue oltre 30 e di religioni: In antico essi occupavano una regione più vasta di quella in cui sono concentrati oggi.

Al di fuori dell'Armenia essi vivono, per esempio, nel Nagornyj Karabakh, enclave in territorio azerbaigiano, per il quale vi è stata una sanguinosa guerra per ora congelata. Ma in antico gli armeni abitavano anche nel Nakhicevan, una regione oggi appartenente all'Azerbaigian, ma separata da esso da territorio armeno. La città era famosa per i suoi "khatchkar", risalenti al XV-XVI secolo, che ne punteggiavano la periferia e si estendevano lungo la riva del fiume Arasse che segna il confine fra il Nakhicevan e quindi l'Azerbaigian con l'Iran.

Un vero e proprio museo all'aperto che perfino lo scià Abbas aveva rispettato. Il Nakhicevan, assegnato all'Azerbaigian da Lenin e Stalin, allora commissario alle nazionalità nel , è il feudo politico della famiglia Aliyev che governa l'Azerbaigian fin dai tempi sovietici con il padre Heyder, già capo del Pc e del Kgb locale, ed ora con il figlio Ilham che ne ha ereditato i modi dittatoriali.

Ilham Aliyev ha deciso di farla finita con l'imbarazzante presenza armena nel Nakhicevan, sia pure solo storica e pietrificata nei "khatchkar". Queste sacre pietre, si è deciso a Bakù, devono scomparire. Sull'area del cimitero è stato costruito un poligono di tiro. Questo scempio è stato documentato da un film ripreso clandestinamente da attivisti per la difesa della cultura armena, appostati sulla riva opposta, quelle iraniana, dell'Arasse.

Nei mesi scorsi il Parlamento europeo a Strasburgo, per interessamento, in particolare, di Mary-Ann Isler Begin, presidente della Commissione parlamentare per la cooperazione Ue-Armenia, ha adottato una risoluzione, redatta da Charles Tannock, membro britannico della "European Neighborhood Policy", nella quale viene condannata la distruzione dei monumenti armeni nel Nakhicevan.

Anche Benit a Ferrero Waldner, commissario europeo per le relazioni estere, ha sottolineato l'importanza di coinvolgere il Sud-Caucaso Transcaucasia nella politica di "buon vicinato" europeo, contribuendo ad appianare i conflitti e a favorire il superamento delle tradizionali rivalità della regione.

I vandalismi azeri nel Nakhicevan dovrebbero indurre l'Europa a salvare la cultura armena, da sempre paladina dei valori cristiani nella regione. Un nuovo genocidio è in atto per cancellarli Di Antonia Arslan C'è qualcosa di lugubre e di osceno nelle fotografie della distruzione delle croci, come se guardando quelle immagini fossimo investiti direttamente - e concretamente - dal vento di follia che spira in tutta l'Europa, un vento che si abbatte furioso contro il cristianesimo e contro i suoi simboli, fino a certe prese di posizione ridicole, da gioco delle parti in una triste Commedia dell'Arte, che mai oserebbero essere rivolte verso i simboli o le prescrizioni di altre religioni, come per esempio l'uso musulmano di sgranare i rosari d'ambra o l'obbligo di togliersi le scarpe entrando in una moschea.

Mio nonno, il patriarca Yerwant, ne aveva uno, di questi, e lo usava spesso, sgranando i grani dagli opachi bagliori giallastri con movimenti attraverso i quali noi bambini sapevamo interpretare benissimo il suo umore, e spesso ce ne raccontava l'uso.

Mai lo avrebbe usato impropriamente, o ce lo avrebbe dato in mano per giocarci. Lo trattava con lo stesso rispetto con cui maneggiava il bellissimo libro di preghiere in caratteri armeni che teneva sul comodino, proibitissimo alle nostre dita, o i tanti ricordi dei suoi malati che conservava invece in un suo cassettino segreto, alcuni francamente ingenui, simili a goffi ex-voto, ma che ci lasciava soltanto ammirare di lontano, perché - diceva - erano il simbolo del cuore dei donatori.

Il simbolo della croce di Cristo pervade e connota il paesaggio urbano dell'Europa intera, interpretato nei modi e nelle forme più diverse, dai più grandi artisti ai più umili scalpellini, e il panorama delle nostre città sarebbe irriconoscibile senza di esso, come quello delle grandi città del Medio Oriente se fossero private dei loro minareti.

Ma le croci armene, i "khatchkar", non stanno sulle cime dei campanili, non svettano alte e orgogliose: Non sono pietre tombali, non sempre; sono ricordi carichi di storia, segni che identificano un paesaggio come abitato dagli armeni, coltivato da loro, disseminato dei simboli della loro antichissima fede. I campi di "khatchkar" sono luoghi di suggestione infinita, come chiese all'aperto, dove si rammemora e si innalzano preghiere come canti, non per una singola persona ma per l'intero popolo dei morti, di coloro che sono andati avanti sulla strada di Dio.

Gridano le migliaia di antichissime croci di pietra distrutte coi bulldozer nel Nakhicevan, e da ogni frammento si alza il lamento di una civiltà distrutta; e guardano atterriti gli armeni, dovunque la dura legge della diaspora li abbia disseminati, l'irriconoscibile spianata disseminata di irriconoscibili frantumi. Al genocidio del sangue segue il genocidio della memoria.

Continuando la battaglia contro la controcultura laica che sempre più si sta affermando. COntro quelle correnti dissidenti che poi portano anche al caso "codice da Vinci" che meriterebbe, visto il vespaio al pari dell'Ultima tentazione di Cristo, un bell'articolone appositamente dedicato.

Continuando una battaglia asprissima contro i diversi, intesi come coloro che vivono una propria sessualità liberamente, oppure contro quelle coppie che non riconoscono il matrimonio come vincolo di un'unione, in cui l'unica cosa necessaria è il sentimento.

Continuando una battaglia senza precedenti contro il relativismo, nome sporco per indicare la "religione fai da te" che una percentuale impressionante di cattolici, probabilmente senza neanche rendersene conto, Sa quasi di un inizio di profonda offensiva ideologica, che temo molto meno grazie alla vittoria del centro-sinistra alle elezioni non voglio politicizzare il blog, ma è evidente quanto sia stato servile il governo Berlusconi nei confronti del clero.

Dove porterà tutto questo? Sarà un inasprimento delle posizioni già pre-esistenti. Il rischio, grave, la Chiesa lo corre proprio contro i relativisti. Se il loro attaccamento alla fede cattolica è debole, questi saranno persi. L'ortodossia ormai è un giochetto che non funziona più, in un mondo ormai completamente materialistico e, filosoficamente, spalmato sulle correnti russelliane Che splendore, aggiungo!

Già inviaso anche a molti cattolici, sempre e continuamente sovrastato dall'ombra del suo grande E non vedo, all'orizzonte, possibilità di salvezza. Il mondo ecclesiastico è completamente staccato dalla realtà delle cose. Dalla vita, dal mondo. Continua a predicare nel deserto contento solo perché sessantamila fedeli pellegrini e, spesso, anche solo semplici turisti di Roma, si affollano la domenica all'Angelus. Questo è bere dalle pozzanghere e dar parvenza di una forza e di una leva ideologica che non c'è più.

E' la fine che si avvicina, dimenati ancora un po, Ratziger, e la Chiesa farà la fine dell'incaprettato. Questa affermazione non desta scalpore nella gente da almeno 15 anni, ma sorprende che sia oggi, 21 aprile , il Cardinale Carlo Maria Martini, non approdato a San Pietro per un soffio, a pronunciarla precisando o comunque toccando perfino altri temi come adozioni, single, eutanasia e ricerca sulle cellule staminali.

E' ben noto che la chiesa ha tempi piuttosto lunghi di apprensione vedi la teoria eliocentrica che Galilei ha esposto nel XVII secolo e è stata ritrattata dalla chiesa nell'ottobre del , ma stavolta il miglioramento è, nei modi e nei tempi decisamente notevole ed apprezzabile!

Stamani ho dunque cercato su giornali e telegiornali la notizia, e stranamente, poche eccezioni qualche quotidiano a parte, la notizia non c'era! Strano, visto che di solito ad esempio nel tg1, che ho visto per intero a qualsiasi esponente della chiesa vengono dedicate ore e ore per argomenti assolutamente inutili se non dannosi Verrà dichiarato pazzo o malato?

O verrà gentilmente allontanato dalla scena pubblica con qualche incarico di altissimo livello ai confini del mondo? Speriamo di no, dopo tutto, No Martini No Party! PS Che senso ha riportare testi senza commentarli?

Scandalo a Pomezia, alle porte di Roma: L'accusa da una ventina di ragazzi Il Vaticano avvia il processo di secolarizzazione del prete arrestato Padre Marco Agostini dopo l'arresto ROMA - L'ex parroco di Pomezia arrestato per pedofilia e violenza sessuale; misure cautelari anche nei confronti di altri due religiosi accusati di favoreggiamento.

Scoppia lo scandalo nella parrocchia San Benedetto di Pomezia, alle porte di Roma. Don Marco Agostini, 43 anni, da alcuni mesi trasferito ad Assisi per gestire un ostello della gioventù, è stato arrestato da agenti della squadra mobile di Roma.

Gli altri due religiosi indagati sono don Ennio, attuale parroco di San Benedetto, e don Germano, anziano parroco della chiesa di San Michele. Ma gli agenti hanno raccolto anche testimonianze di violenze avvenute prima di quell'anno, quando don Marco era ancora seminarista, ormai cadute in prescrizione.

Nell'inchiesta si parla addirittura di centinaia di abusi, denunciati da un gruppo di persone, all'epoca ragazzini tra i 10 e i 16 anni, che hanno frequentato gli oratori diretti da don Marco: Tre di loro, oggi, si sono ritrovati davanti alla chiesa di San Benedetto; con la loro telecamera filmano ogni attimo, ogni movimento: Secondo le vittime, le violenze avvenivano nell'oratorio, nelle sale della parrocchia e nella casa del sacerdote.

Nelle testimonianze don Marco è descritto come un uomo dalla personalità di grande fascino e di carisma, molto intelligente, capace di aggregare molte energie e persone intorno a sè. Le vittime hanno raccontato di non essere mai state costrette con la forza a subire violenze, ma di essere stati progressivamente persuasi e obbligati psicologicamente. Perfino quando alcuni ragazzi riuscirono a rompere il silenzio, il prete li convinse a ritrattare.

La notizia dell'arresto del sacerdote si è sparsa velocemente in città. Una folla si è radunata davanti alla chiesa: Tra gli abitanti di Pomezia c'è tensione, rabbia e anche stupore: Gli stessi cittadini avevano bollato come "calunnie" le prime voci sugli abusi di don Marco e sulle indagini in corso; in alcuni casi persino giovani vittime lo avevano pubblicamente difeso.

Nella sacrestia della chiesa, gli inquirenti hanno sequestrato il computer e numerosa documentazione cartacea che gli agenti hanno definito "utilissima per l'indagine". Nel pomeriggio don Marco e i due parroci sono stati ascoltati dagli investigatori in un lungo interrogatorio durato quattro ore.

Don Marco appartiene alla congregazione dei padri Oblati; per anni è stato parroco, oltre che a Pomezia, ad Ardea e Torvaianica; ha prestato la sua opera anche a Roma. Il pubblico ministero gli ha concesso gli arresti domiciliari; le autorità ecclesiastiche hanno già avviato un processo di secolarizzazione.

Nei confronti degli altri due sacerdoti coinvolti nell'indagine, entrambi di Pomezia, il giudice ha ordinato il divieto di soggiorno a Roma e in provincia, compreso quindi anche la città dove hanno prestato il loro servizio fino a pochi giorni fa.

Il caso Milingo credo sia una di quelle macchie abilmente nascoste con certosina efficacia dalla Chiesa Il Papa ha dichiarato che le donne hanno diritto ad avere più spazio e nuovi ruoli all'interno dela chiesa. La notizia di per se sembrerebbe importante, epocale, ma ovviamente c'è l'inghippo. L'emancipazione femminile iniziata nel dopoguerra, con il voto elettorale e proseguita nei decenni a venire con le lotte femministe, arriva solo con 60 anni di ritardo nella chiesa, che come si sa, ha una lentezza cronica in tutte le sfere del progresso.

E l'uguaglianza fra l'uomo e la donna? Boh, si vede che qualcosa non torna, ma l'importante è aprire nuovi spazi alle donne, che grazie a questa innovazione oggi potranno Non è molto chiaro quali siano questi nuovi spazi che si apriranno per loro, e da questa incongreunza, nasce spontaneo il dubbio, che le donne di chiesa, siano molto ingrassate ultimamente..

Auguriamoci che questo grande passo avanti della chiesa porti i suoi frutti. Almeno quelli non fanno molto ingrassare. D Hai saputo di lui perche era molto Sai quante cose non arrivano all'opinione pubblica perche affossate prima dalla chiesa e dalla sua giustizia? Preti con passati di molestie sessuali che vengono solo spostati da una località all'altra Aveva davvero ragione Ewigen, con il quale mi scuso Certo che avete un concetto di forum veramente peculiare: Mi piacerebbe che allora un rappresentante per ogni credo aprisse un "suo" thread per darci il punto di vista.

Per "suo" intendo "aperto e principalmente gestito da lui", non "di sua proprietà". Quando apro un 3d, mi riferisco ad esso con "il mio 3d su Questo concetto era diffuso anche nel mondo pagano tanto che Demostene a. Ma la prima normativa che obbliga il clero cattolico ad astenersi dai rapporti sessuali non dal contrarre matrimonio si riscontra negli Atti del Concilio di Elvira d. Tuttavia, negli Atti del Concilio di Costantinopoli d.

Cipriano Vescovo [ d. Il celibato è affare esclusivamente cattolico. Ma, oltre a tale motivo, ebbe un suo ruolo importante anche quello economico, perché i parroci erano obbligati a consegnare tutte le entrate ai Vescovi, ai quali i sacerdoti scapoli erano quindi ben più graditi di quelli con mogli e figli. Nel IV secolo molti preti erano ricompensati con tanta parsimonia che potevano intraprendere le usuali pratiche religiose solo grazie al contributo dei fedeli.

Il terzo concilio di Toledo d. Il basso clero si oppose appassionatamente al Papa, chiamandolo pazzo, eretico, ignorante le Sacre Scritture e fautore di lussuria. Le conseguenze furono enormi: La libidine dei chierici era talmente generalizzata, che, secondo Isidoro [ d.

Per tutto il Medioevo un gran numero di ecclesiastici si trascinava dietro veri e propri sciami di concubine; le loro dimore e le abitazioni vicine, nelle quali si sistemavano siffatte femmine, brulicavano di marmocchi. In una missiva a Papa Zaccaria [ d. La Chiesa inglese previde forme di castigo per Vescovi e Preti, che usassero commercio sessuale con animali quadrupedi, con le madri e con le sorelle oppure con le monache per instrumentum.

Fino al secolo XVI inoltrato, molti membri del clero conducevano una vita dissoluta alla luce del sole: A Zurigo alcuni preti si picchiarono nella pubblica piazza per contendersi una bella puttana.

In molti conventi fioriva la fornicazione: La lotta dei Concili contro questo comportamento era destinata a rimanere lettera morta, tanto più se si tiene presente che spesso vi contribuivano massicciamente le più alte gerarchie ecclesiastiche, e non solo nel periodo della pornocrazia, cioè del regime fornicatorio dei Papi.

Durante la permanenza a Lione nel secolo XIII i Papi, come attestano i teologi, trasformarono la città in un bordello. I Vescovi tenevano come concubine badesse e suore. Alessandro VI , giunto in Vaticano con quattro figli, diede il cappello cardinalizio al diciottenne figlio Cesare, ebbe una relazione con la figlia Lucrezia che a sua volta se la intendeva coi fratelli e fece dipingere una delle sue amanti, la bella Giulia Farnese, come Madonna, e se stesso ai suoi piedi in pompa papale.

Dopo il concilio di Trento metà del secolo XVI almeno in apparenza tali fenomeni diminuirono, ma ancora nel il Teologo cattolico Curci poteva scrivere: Tempi passati davvero ignominosi! Nel un Teologo cattolico ammette a proposito dei preti cattolici quanto segue: Quanto il celibato sia una condizione contro natura, oltre che contro il Nuovo Testamento, si evince dalla produzione letteraria di molti maestri di Teologia morale. Al confronto, qualsiasi bordello della Suburra potrebbe definirsi pudico.

Molti luoghi sono davvero ridicoli, come, ad esempio gli exursus sulla polluzione: Il nostro esperto cattolico risponde: Basta menzionare solo pochi problemi di cui si occupano costoro, si chiedono: Nel primo caso si ha sodomia impropria, nel secondo si tratta di onanismo. I Teologi si intrattengono assai spesso e con evidente soddisfazione sulle cose più ripugnanti: Un pigia pigia di preti, di seminaristi imberbi che bisbigliavano estasiati, con gote roventi e le orecchie aguzze.

Lo spettacolo mi dava la nausea. Per moltiplicare la setta, gli Skopzi si facevano evirare solo dopo avere generato dei figli, oppure consentivano alle loro mogli di accoppiarsi con altri uomini, e la prole veniva poi, ovviamente, a sua volta castrata.

I disertori, perseguitati implacabilmente, ed anche tutti quelli che per curiosità frequentavano la loro conventicola venivano legati a una croce e quindi violentemente castrati. Una volta venuto al mondo, il piccolo cristo viene scannato per poterlo mangiare come eucarestia; non di rado viene uccisa anche la stessa bogorodiza. La salesiana francese Marguerite Marie Alacoque si incise il monogramma di Gesù sul petto, e quando la ferita guariva troppo in fretta, la bruciava di nuovo con una candela.

Papa Pio IX la fece santa nel ! Caterina di Genova strappava e masticava la sporcizia degli abiti dei poveri, inghiottendo sterco e pidocchi: Margareta, obbediente, accosta la statuetta al seno nudo, provando un grandissimo piacere. Era davvero un bambino vivace; io gli dissi: È una tematica che occupa con insistenza quasi tutte le spose di Dio. Costui narra che la Blannbekin fin dalla giovinezza aveva dolorosamente pianto per la parte una volta perduta dal giovanissimo Gesù.

Il Monsignore, addetto di segreteria presso una Congregazione di peso, intrattiene da tempo una relazione sentimentale e sessuale con una giovane donna che abita al quartiere Prati. Il Prelato ha spiegato a un confratello, del quale ha cieca fiducia, di essere in prossimità del bivio: Anche perché la giovane donna che ama in senso lato e stretto è in stato interessante.

Il documento-denuncia venne sepolto da qualche parte, e il suo contenuto rimase oggetto dei chiacchiericci più pruriginosi della Curia vaticana. Il Frate polacco si allontana dal Vaticano con indosso blue jens e maglione come se stesse andandosene a passeggio. La solitudine serotina attanaglia anche tre o quattro prelati della Segreteria di Stato. La religiosa ha afferrato il toro per le corna con un intervento [ 6 ] che avrebbe dovuto lasciare il segno ma non ha lasciato nemmeno una scalfittura.

La denuncia della Religiosa benedettina, essendo tanto grave quanto importante, non ha avuto alcun eco in Vaticano. Da tale relazione si rileva che una giovane suora, la quale aveva relazioni sessuali con un prete, fu sorpresa dalle consorelle che gli si scatenarono rabbiosamente contro, strappandole il velo, inferendole atroci percosse e, tenendola incatenata, la torturarono quotidianamente fino al giorno in cui riuscirono a catturare il prete.

Quindi, la costrinsero ad evirare il prete con le proprie mani e le misero in bocca il pene sanguinante appena estirpato cfr. Conviene fare come fa il fanciullo, il quale volendo prendere il latte, prende la mammella della madre e mettesela in bocca.

Gesù, sangue, fuoco, inestimabile amore! Raimondo da Capua confessore di Caterina Benincasa dal al riferisce in manoscritto latino stampato postumo nel quanto segue: Queste cifre rappresentano un tasso di contagio pari al 13 per cento fra il clero diocesano in quello specifico Paese. Una iniziale proposta di molti vescovi e superiori religiosi è stata quella di introdurre il test HIV per tutti i candidati ai seminari e alla vita religiosa. Nelle diocesi e nelle comunità religiose si sono avute reazioni positive e negative verso quei preti e religiosi di cui è già nota la sieropositività o la conclamazione della malattia.

È noto che gli autisti di camion e altri uomini, obbligati a starsene lontani dalla famiglia per periodi piuttosto lunghi, hanno relazioni con delle prostitute. Questo, in alcune società, è culturalmente accettato per gli uomini, che siano sposati o meno. Numerose religiose hanno denunciato abusi da parte dei loro professori e insegnanti, e molestie sessuali da parte di altri uomini in generale. Attraverso le confidenze che molte religiose mi hanno fatto nel corso delle mie visite, sono venuta a conoscenza di questioni più allarmanti di quelle fin qui delineate.

Questioni che rivelano modelli di comportamento rispetto ai quali sono stata molto riluttante ad accettare come autentiche: Le informazioni riguardano lo sfruttamento di religiose e di altre donne da parte di preti, e provengono da missionari uomini e donne , da preti, da medici e da altri membri attendibili della famiglia ecclesiale. Non riguarda un solo Paese o continente, né un gruppo specifico o tutta la societè: Tale questione chiama in causa la giustizia sociale.

Mi sono stati raccontati casi nei quali queste donne, in diversi Paesi, erano obbligate a diventare seconda o terza moglie in una famiglia, per avere perso il loro status nella cultura locale. La Superiora di una Congregazione diocesana dove molte delle sorelle erano state messe incinte da preti, non è riuscita a individuare una soluzione appropiata. Anche qui, in molti casi, da preti. Altri invece hanno incoraggiato le suore con cui avevano avuto una relazione ad abortire.

Alcune di queste donne sono le moglie dei parrocchiani. È risaputo che alcuni preti hanno relazioni con più donne e hanno figli da più di una relazione. Quando si è recata dal suo parroco per i certificati necessari, ha subito uno stupro da parte del prete prima che le fosse consegnato quanto chiedeva. A suo dire, la sola possibilità, che aveva era quella di lasciare la Congregazione senza spiegarne il motivo.

Fin dagli anni Ottanta, in numerosi Paesi le religiose rifiutano di viaggiare da sole con un prete, in macchina, per paura di molestie o perfino di stupri. In determinate occasioni, alcuni preti hanno anche abusato della loro posizione e del loro ruolo di pastori e direttori spirituali, e hanno utilizzato la loro autorità per ottenere prestazioni sessuali da parte di religiose.

In un Paese, alcune Superiore religiose hanno dovuto chiedere al Vescovo o ai Superiori religiosi di rimuovere i cappellani e direttori spirituali dopo che essi avevano abusato di suore. La prima conseguenza di questi abusi va individuata nel dolore fisico, emotivo e spirituale immediato delle vittime.

Altri effetti sono la delusione e il cinismo sia nelle vittime sia negli altri membri dalla comunità, il fondamento della loro fede viene improvvisamente sconvolto. Si sta gradualmente comprendendo come le ferite, la delusione e le ingiustizie sociali vissute debbano essere portate alla luce e condivise.

Eppure resta ancora la triste realtà di una maggioranza di leader della Chiesa e di fedeli che continua a negare o minimizzare questa tragica situazione.

Parlarne non è facile, ma è necessario che vi informi di come, in alcune situazioni, esista una croce pesantissima che noi religiose benedettine siamo costrette a portare, in quanto vittime del comportamento sessuale di alcuni preti. Tacerle ancora, infatti, significherebbe acconsentirvi. Un altro luogo in cui possono verificarsi violenze sessuali è in questa stessa città, Roma. Talvolta quando le suore sono inviate qui per la loro formazione, arrivano praticamente senza un soldo in tasca.

Non è certo solo in Africa o in Italia che si verificano situazioni simili. Sono al corrente di casi avvenuti negli Stati Uniti, e anche altrove, in Messico, Giappone, ecc. Cosa succede alle religiose vittime di un prete nel modo descritto?

Per questo la prima questione da trattare è il valore di tutti gli esseri umani e, in particolare, si deve insistere sul rispetto per le donne. Vediamo di non scaldarci e non fare i bambini. Comincia ad esempio a quotare interamente il mio post ed a commentare la seconda parte che tu hai tagliato: Non mi sono scaldato ne' ho fatto il "bambino", anzi ti invito ad un maggiore rispetto nei miei confronti, poiche' a differenza tua non mi sono permesso di svilire il tuo punto di vista dandoti del fanciullo: Ovviamente non ti segnalo poiche' evidentemente la tua deve essere stata una "svista": Un mese e mezzo fa in questo post http: Sara' uno dei prossimi libri che leggero', nel frattempo dateci un'occhiata anche voi.

L'isola del silenzio Autore: Euro 15,00 Il giornalista argentino Horacio Verbitsky, nella sua coraggiosa battaglia di denuncia delle violazioni dei diritti umani nel suo paese, firma questo ennesimo testo nato dalle testimonianze dirette di alcuni desaparecidos, sopravvissuti agli orrori della loro prigionia.

Nel periodo della dittatura militare in Argentina, gli oppositori o presunti tali venivano prelevati con la forza e portati in un centro clandestino di detenzione, presso la Scuola di Meccanica della Marina: Qui subivano torture inimmaginabili e gran parte di loro perse la vita. Alcuni furono sottoposti a un programma di rieducazione forzata che avrebbe dovuto, attraverso una sorta di sistematico lavaggio del cervello, operare una totale spersonalizzazione del soggetto, tale da indurre i prigionieri a collaborare con i propri carnefici.

Quando la commissione interamericana per i diritti umani intervenne, prima dell'ispezione il lager clandestino fu smantellato e i prigionieri superstiti trasferiti in un'isola dalla denominazione sinistramente significativa: Definirlo ambiguo è un eufemismo: Ma gli orrori della dittatura militare e la situazione dei desaparecidos non era ignota neppure ai più alti gradi della gerarchia ecclesiastica, come il cardinale Bergoglio, il nunzio apostolico Pio Laghi e perfino il papa Pio VI, che appoggiava la relazione speciale tra il suo ambasciatore e il comandante supremo della ESMA.

Era forse, per la Chiesa cattolica, il sostegno consapevole a una forza che si proclamava anticomunista e si fregiava di supposti valori etici e religiosi? Certo il saggio del giornalista argentino lascia questo inquietante interrogativo come un tarlo nella coscienza dei credenti fedeli alla Chiesa. Tanto anche i listati non ci sei,sia ben chiaro fanno qualcosa o meglio l'unica cosa che possono fare: Nella canonica, in una stanza nella disponibilità del frate, gli investigatori - che poco prima avevano sorpreso il marocchino con sette grammi di cocaina nell'auto di proprietà del frate il quale ha ammesso che la droga era sua - hanno trovato tracce di stupefacente in due piattini circa mezzo grammo , sostanze da taglio e un bilancino di precisione.

Bilancio record per la Santa Sede. Aumentano negli anni i costi del personale e gli oneri per le manutenzioni. Mentre va benone il settore finanziario che si è chiuso con un grande avanzo pari a 43,3 milioni di euro contro i 6,1 milioni del Resta sostanzialmente immutato il risultato per cedole e dividendi, che nei due esercizi passa da 19,6 milioni di euro a 19,1 milioni di euro.

In aumento gli interessi attivi nei confronti del , mentre quelli passivi passano da un valore di 8,3 milioni a 8 milioni di euro. I ricavi hanno raggiunto i 51 milioni di euro. Come un bambino di pochi giorni possa essere reso partecipe della missione della Chiesa resta, ovviamente, un mistero della fede.

Va ricordato che il battesimo è un rito estraneo alla narrazione evangelica: Agli albori della cristianità il battesimo veniva impartito agli adulti. A proposito dei battesimi forzati impartiti ai bambini ebrei. Il codice di diritto canonico, al canone , stabilisce questa assurda norma: La sentenza della Corte Costituzionale n.

Non certo per fare un contro-rito vendicativo: Ci sono invece motivazioni ben più importanti per sbattezzarsi: Abbattere questo muro è una battaglia essenziale per vivere in una società veramente libera e laica. Per rivendicare la propria identità nei passaggi importanti della propria vita. Significa quindi non dover sottostare alle richieste del proprio futuro coniuge di voler soddisfare la parentela con un rito in chiesa, non vedersi rifilare una estrema unzione magari mentre si è immobilizzati , e avere la sicurezza che i propri eredi non effetturanno una cerimonia funebre in contrasto con i proprî orientamenti.

Suo il merito di aver sollevato il problema in Italia: Il modulo che presenta sul suo sito, tuttavia, è privo di valore giuridico, non facendo riferimento ad alcuna legge dello Stato italiano. Dopo aver verificato le risposte fumose ed evasive alle richieste di cancellazione ricevute dai parroci le poche volte che costoro si degnavano di rispondere , ha preferito spostare il confronto in sede giudiziaria. Il comunicato del Garante. Lo sconcerto cattolico deve essere stato notevole, se persino un esponente considerato "illuminato" come don Zega, dalla prima pagina della "Stampa" del 29 settembre , riusciva a confondere UAAR e Associazione per lo Sbattezzo, cercando poi di buttare tutta la vicenda sul goliardico.

Nel novembre la Conferenza dei vescovi italiani, riunita in assemblea plenaria, ha dovuto confermare la legittimità delle richieste formulate col modulo UAAR. Non è necessario fornire alcuna motivazione. Consigliabile una raccomandata con avviso di ricevimento: Nel caso vengano frapposti degli ostacoli, chiediamo a tutti di segnalarcelo a soslaicita uaar. Sul magazine dei sacerdoti Vita Pastorale del luglio mons.

Una posizione arbitraria e giuridicamente non sostenibile. Ricordiamo che - in mancanza di risposta da parte della parrocchia - è possibile presentare ricorso al Garante per la protezione dei dati personali: Un esempio di annotazione su un atto di battesimo. Un altro socio UAAR, Ottorino Palomba, ci ha inviato copia della risposta inviatagli dal parroco, autorizzandone la pubblicazione sul sito. Europe et Laïcité; Vivre au Présent. In Germania le cose sono ancora più semplici: Se non si vuole pagare questa tassa si è automaticamente fuori dalla Chiesa e cessano gli effetti del battesimo, mentre se si è battezzati si è invece obbligati a pagare le tasse alla propria Chiesa.

I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Le modifiche venivano successivamente ratificate in legge nel Perché garantisce privilegî particolari a una religione, in contrasto con le più elementari norme di democrazia ed eguaglianza tra i cittadini, sancite peraltro dalla Costituzione Italiana stessa. Laddove stabilisce uno status particolare per Roma, ad esempio, contrasta chiaramente con la Costituzione stessa: Oppure, ancora, si è dovuto ricorrere alla Cassazione per sancire la perseguibilità dei dirigenti di Radio Vaticana, accusata di emissioni elettromagnetiche oltre il livello consentito: I radicali ci provarono nel , raccogliendo le firme necessarie per un referendum abrogativo.

Restano quindi due strade: Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi. Nessun referendum è quindi possibile su questo argomento. Anche alcune associazioni cattoliche si oppongono: La sproporzione fra le forze in campo ha finora pregiudicato la realizzazione di una vasta campagna sul tema: Nel ci fu una proposta di legge di Democrazia Proletaria, senza esito.

Pochi partiti si esprimono pubblicamente per il superamento del Concordato: Gli italiani sotto la Chiesa. Mario Alighiero Manacorda e Giovanni Franzoni. Le ombre di Wojtyla. Unità online a quando la quotazione in borsa? Il riferimento alle coppie di fatto è inserito in un passaggio sul riconoscimento del danno da morte di congiunti. D "Al cardinale dei Marines Ruini vorremmo far sapere.

Che quando consiglia o vieta, la smetta di dire "gli italiani", e tenga presente che non tutti gli italiani sono cattolici. Quindi rifletta se per lui esiste ancora la laicità, o se dobbiamo cambiare la costituzione. Vorremmo anche fargli presente che esistono, oltre alla sua, molte altre religioni monoteiste o politeiste o eccetera, ognuna con una diversa idea della famiglia.

Che quando ci parla di "guerra al terrorismo" e "peccati orribili contro la famiglia" e lancia altre rampogne e anatemi, è suo diritto farlo, ma ci piacerebbe tanto, in qualche sua omelia, sentire parole come "perdono", "dialogo", "libero arbitrio " e altre parole che fanno parte del Vangelo e del pensiero dei credenti, oltre che del corredo di ogni bieco ateo.

Che comunque il termine ateo, o laico, o come preferisce lui "miscredente", non vuole dire: Se non capisce questo il cardinale finisce per assomigliare pari pari a quei signori della fatwa che non gli piacciono. La richiesta è contenuta nella relazione votata ieri a larga maggioranza dalla Commissione esteri della UE sui rapporti fra UE e Cina.

Secondo informazioni di AsiaNews sono ancora decine i vescovi della chiesa sotterranea che sono agli arresti domiciliari o impediti nel loro ministero. Tre di essi sono scomparsi da anni nelle mani della polizia, senza che il governo di Pechino dia alcuna giustificazione. La relazione ha anche diversi punti a difesa della libertà religiosa per i tibetani, i musulmani del Xinjiang e per i gruppi della Falun Gong.

Cut Va ricordato che il battesimo è un rito estraneo alla narrazione evangelica: Come sempre gli ateisti riportano cose inesatte ed il popolino si mette tutto in riga senza nemmeno sapere come stanno le cose, o meglio accettando ciecamente il dogma senza prendersi la briga di verificare, ahhhh la fede: Questo solo per citare il Vangelo di Giovanni , senza citare gli Atti degli Apostoli, ma si sa l'importante è credere a qualcuno che distorce la verità a proprio uso e consumo , ed i fedeli dietro , ciechi, senza chiedersi che stanno facendo.

Non ho letto il resto, ma se nelle prime 5 righe già ci sono inesattezze degne di persone in malafede immagino nel resto che perle si possano trovare.

MA chi lo dice? I tuoi "studiosi" che sbagliano , volontariamente credo, le cose semplici? Le autorità di Thashkent hanno ordinato la chiusura definitiva delle attività della CAFE in tutto il Paese dopo che un tribunale ha dichiarato i suoi operatori colpevoli di attività religiose illegali volte al proselitismo cristiano. Secondo esperti locali, il ricorso presentato dalla Ong non ha possibilità di essere accolto, visto che i tribunali sono nelle mani dei funzionari del presidente Karimov.

Il verdetto è atteso in questi giorni. Uno degli imputati non è neppure mai stato in quella zona. Egli aggiunge che per rispettare le normative locali, ai dipendenti della CAFE era vietato partecipare a grandi raduni religiosi e non discutevano di nessun argomento che riguardasse la religione. Secondo alcuni osservatori in Uzbekistan, il caso della CAFE ha un movente politico e quella del proselitismo è solo una scusa dietro cui si nasconde il vero scopo del governo: Se vabbé, io ti ho dimostrato il valore e la conoscenza degli ateisti riguardo temi che dovrebbero conoscere molto bene ed invece scrivono solo un mucchio di parole per vendere libretti o fare causa ad un prete, e voi polli ci cascate.

Di evidente per adesso c'è solo l'ignoranza di chi dice di avere la verità in mano e questa è stata provata in 5 minuti da uno che non è nessuno, figurati se uno studioso serio si mettesse a controbbattere i libretti ed i siti che si trovano su internet, non ne sopravviverebbe nessuno senza essere smontato pezzo per pezzo.

Questa è l'unica prova per adesso. Continua a credere a chi ti vende la menzogna, e non mi dire che non lo hai visto pure te chiaramente. Mi saprai ridire quando sarà il momento. Fear is writ large on the face of the families on the islet of Allaipiddy near Jaffna, the heartland of ethnic Tamils on the northern fringe of Sri Lanka.

The fishing village surrounded by Sri Lankan Navy camps is yet to recover from the 13 May massacre when four unidentified gunmen shot dead eight people in the house of the richest man on the island village.

Nobody in the village will speculate about who was responsible, but human rights activists assert that the Sri Lankan security forces were behind the shootings at the Christian household in an ongoing conflict that has pitted Tamil rebels against the Sri Lanka government. Asked whether the villagers had any clue regarding the identity of the gunmen, Chelladurai replied: The gunmen, however, unleashed bullets into his son, son-in-law, daughter and her two children and one of his workers along with a Christian neighbour who had come to his shop-cum-residence in the fateful evening.

A family relative and a local Christian were also killed. Except for his daughter's family who were Roman Catholics, Selvaraj and the other family members belonged to the Ceylon Pentecostal church. Human rights activists attribute the massacre on the island to the Sri Lankan forces that have camps all around. It is a strategic location for the security forces to ward off attacks from Tamil rebels.

Nearly one million people in the north and east of Sri Lanka have been displaced following the two-decade civil war waged by the Tamil Tiger rebels seeking autonomy for ethnic Tamil majority areas. The war was supposed to have been halted by a cease-fire.

The Sri Lanka forces have rejected any involvement, but the activists claim that the massacre was linked to the refusal of Tamil shopkeepers to obey an order by the navy to keep their shops open. Tamil rebels had called for the shops to be shut as part of their campaign for autonomy.

Ten minutes after the shooting in the Christian-owned store and residence, a Hindu shopkeeper nearby was also shot dead in his shop and his shop burnt by gunmen. But the villagers never shared this story to this reporter nor the report that the gunmen asked neighbours of the Christian family to switch off lights and lock the doors before they entered Selvaraj's house. Within hours of the killing, almost all the families in the village took shelter in the Philip Neiri Catholic church in the island and camped there for two weeks before they were moved by international agencies to Catholic churches such as Our Lady of Refuge in Jaffna, 10 kilometres from Allaipiddy.

The majority of the villagers are Christians, most of them are Catholic with a smattering of Pentecostals, and the rest are Hindus, but in the whole country Christians are a small minority. Though the islanders returned to their houses after assurances at the end of June from Douglas Devananda, a Tamil minister in the Sri Lankan government, fears remains. Asked whether the sight of the massacred bodies was the most dreadful experience in his life, he paused for a while and said: This is only the second.

Of their whereabouts now, said Das, "We have no clue. Vietnam is considered to be one of the worst violators of religious freedom and these arrests are just a glimpse of the injustice the Montagnard Degar Christians have suffered.

The indigenous Montagnard Degar Peoples have suffered decades of persecution by the government of Vietnam , namely; confiscation of their ancestral lands, Christian religious repression, torture, killings and imprisonment. To date over Degar prisoners remain in Vietnamese prisons for charges involving merely standing up for human rights, for spreading Christianity or for fleeing to Cambodia. Information below received direct from Vietnam. A pproximately 2, Montagnard Degar Christians attended a peaceful prayer vigil on 28 June at Buon Tara Puor village, Hoa Dong commune, Krong Pac district, Daklak province to pray that God will soften the hearts of the Vietnamese government to stop persecuting the Degar people.

Initially, Degar students from all four provinces of the Central Highlands came to the prayer vigil and many Christians from around the area joined them until over 2, people arrived. After the prayer vigil the Degar Christians returned to their villages. A few days later the Vietnamese police started making arrests such as the female students below.

Livoti arrived to Moscow's Domodevodo airport on July 4th with a valid entry visa in his passport issued by the Russian Embassy in Washington D. Despite this fact, and with no explanation whatsoever, Russian authorities denied Livoti entrance into the country. Livoti was accompanied by a team of 14 people from New England who continued on through customs with no problem.

Only Livoti was singled out and placed in a holding area. The team was met a Russian EEO translator who tried to assist Livoti and discover the reason for his detention. The translator was turned away by Russian authorities while Livoti was placed under administrative arrest. Along with another team member, David Sawyer, also from Massachusetts, a total of four people from John's team were denied Russian visas. John, however, was not denied and actually had a valid visa issued to him. Nevertheless, the Russians arbitrarily put him on a flight back to London that same night after several tense hours in a holding cell at the airport.

They have had no political involvement and have strived to help the children there. No reasons were given for the visa denials, and Russian authorities do not respond to requests for more information. Di solito non vado ai concerti e non guardo le partite di football allo stadio perché penso che le emozioni delle persone siano eccitate dalla folla.

Ha premuto per una maggior libertà religiosa nel Paese, ottenendo riconoscimenti internazionali per i suoi sforzi.

: Gay sexe escort girl redon

Gay sexe escort girl redon Amateur beurette escort girl a bordeaux
Threesome amateur escort tournai Un mese e mezzo fa in questo post http: Begleitband zur Ausstellung im Museum Zinkenbacher Malerkolonie, Eliot Elisofon in Africa, D Hai saputo di lui perche era molto Oppure, ancora, si è dovuto ricorrere alla Cassazione per sancire la perseguibilità dei dirigenti di Radio Vaticana, accusata di emissioni elettromagnetiche oltre il livello consentito: Si, ma non c'e' contraddizione in quello che ho scritto .
FEMME MURE X ESCORT JOINVILLE The eye still seeks: Edizioni Musei Vaticani, []. Les Belles Lettres, Tutta la categoria è oggetto di soprusi e violenze da parte dei proprietari musulmani delle fornaci, e una Ong cattolica si sta battendo proprio per i loro diritti. A District Prosecutor's office in the city of Shymkent, the regional centre of South Kazakhstan region, is trying to close down a local Protestant theological college, arguing that it is illegal as it does not have a licence from the Education Ministry. Ma ti riferisci a quali argomentazioni? Suo il merito di aver sollevato il problema in Italia:
Sexe video escort deux sevres M Bellas Artes, []. Yale University Press, []. Réunion des musées nationaux, []. John Cage etchings Von Courbet zu Schuch:
gay sexe escort girl redon Pochissime cose riescono a darmi tristezza come questa. Fractal2 Shunsuke Ohno, Dimitry Sokolenko. Per "suo" intendo "aperto e principalmente gestito da lui", non "di sua proprietà". Many leprosy patients, like Babban Sitapur, are also protesting the branlette gay escort chalons and have vowed that they will follow the sisters wherever they go. Mentre va benone il settore finanziario che si è chiuso con un grande avanzo pari a 43,3 milioni di euro contro i 6,1 milioni del

German art in the age of Dürer and Cranach. Staatliche Kunstsammlungen Dresden ; Munich: Bayerische Staatsgemäldesammlungen München ; Munich: Prestel Verlag, Munich, [].

Salón Nacional de Pintura Fundación Banco de la Nación Argentina, Yomiuri Shinbunsha, Heisei 29 []. Set in Motion Press, The complete essays Juan Carlos , photographer. A view from home. Het licht bij noordenwind: Friso ten Holt, schilder.

Kunst und wissenschaftliches Ambiente in italienischen Städten des Mittelalters und der Renaissance. Das Chorgestühl der Stiftskirche St. Tian fu jiang xin: Ling nan mei shu chu ban she, Wulumuqi, China , author. Ke xue chu ban she, London ; New York: The eye still seeks: Gansu ren min mei shu chu ban she, Retrospektive der Zeichnungen und Aquarelle: Chicago Review Press, [].

Kanagawa Kenritsu Kanazawa Bunko, Heisei 19 []. The great Boudha stupa. Phiphitthaphan Sinlapa Thai, []. Yale University Press, Claudio Grenzi editore, []. Athens 8 April-Kassel, 17 September Ancient and modern Palestine. The Meany Printing Co. Flörsheim am Main, Germany: Variations sur le paradoxe. El Grupo de París. Ciudad Autónoma de Buenos Aires: Die Kunst selbst ist Natur: Johann Georg von Dillis, April , Museum Georg Schäfer, Schweinfurt.

Museum Georg Schäfer, []. Poggio a Caiano Prato: La Cavalcata dei Magi di Benozzo Gozzoli: Angelo Pontecorboli editore, []. Zuo wei Zhongguo mei shu zhi liu de Riben hui hua: Wen wu chu ban she, Noida, Uttar Pradesh, India: Briefe nach Chemnitz, Max Klinger, Markus Lüpertz: Shenyang chu ban she, La dimora della valle Vigezzo: The discovery of El Greco: Sussex Academic Press, Sandomierz w malarstwie Jurija Sulimowa.

Wydawnictwo Diecezjalne Sandomierz, Gu gong chu ban she, nian 11 yue. The great houses of Calcutta: Flying Fish Press ; Portland, Oregon: Publishing Corporation, June Les monnaies de la Chine ancienne: Les Belles Lettres, Shipped but not sold: Museo Municipal de Bellas Artes Dr.

Urbano Poggi, Rafaela, marzo-abril de Pisa University Press, []. The Pindar Press, Southern Pests Books and Prints, Gao deng jiao yu chu ban she, Zhongguo li dai shu fa li lun ping zhu: Distributed by Eisenbrauns Inc. Zhongguo gu dai ming yao. Jiangxi mei shu chu ban she, Muzeum Narodowe w Warszawie ; Kraków [Poland]: Muzeum Narodowe w Krakowie, []. Crown Archetype, an imprint of the Crown Publishing Group, []. Fundació Vila Casas, []. The University of Chicago Press, Bildhauer in Deutschland im University of Minnesota Press, Amadeo de Souza Cardoso: Saratoga Springs, New York: Marien zu Homberg Efze: Santo Ficara ; [Poggibonsi, Siena, Italy]: Carlo Cambi Editore, [].

Ludwig Museum ; Köln: Verlag der Buchhandlung Walther König, On art and painting: University of Wales Press, Foreigners in Ancient Egypt: Theban tomb paintings from the early Eighteenth Dynasty BC. Divine creature, divine creatures. Lotta Antonsson I am a woman. Galleria del Laoconte, []. Rinascita di una Venere: Gangemi editore SpA international publishing, []. Fundación Juan March, Begleitband zur Ausstellung im Museum Zinkenbacher Malerkolonie, Museum Zinkenbacher Malerkolonie, [].

Luxustapeten des Historismus von Paul Balin. Islamic palace architecture in the Western Mediterranean: Oxford University Press, []. Insomnia sleeplessness as a cultural symptom. Bonniers Konsthall ; Stockholm: At and Theory Publishing, []. Editoriale Programma, aprile Fantômes de la mer: Fundació Mies van der Rohe: Raumbilder im Zeitalter der frühen Globalisierung. Retorno a la belleza: Renaissance bronze-founders in Verona. Philip Wilson Publishers, Tiempo que no transcurre. Santiago de Querétaro, México: Gobierno del Estado de Querétaro: Christoph Merian Verlag, c Love in the time of loneliness.

Under the Radar underground zines and self-publications Nel segno di Roberto Longhi: Piero della Francesca e Caravaggio.

Zhuangbai Xi Zhou qing tong qi jiao cang kao gu fa jue bao gao. La recuperación del patrimonio cultural de la ciudad de Lorca. La vergine e la femme fatale: Rizzoli Interntaional Publications, Inc. Avant-garde art and criticism in Francoist Spain. Liverpool University Press, Santiago del Campo, escenógrafo: Los Sentidos Ediciones, []. The world of William Glackens. Da Monet a Bacon: Giunti ; Firenze musei, marzo La llum a la Seu de Mallorca després de Gaudí: Lleonard Muntaner Editor, Chalgrin et son temps: Bildende Kunst in Ostfriesland im The revolution is dead — long live the revolution!

Kunstmuseum Bern ; Munich: Alte und antike orientalische Knüpfkunst: Anton Josef Reiss Glasmalerei in der Architektur des Der Zauberer und die Vögel: Skulpturen, Collagen, Zeichnungen, Graphik.

Crocetta del Montello Treviso: John Berger on art. Abraaj Group Art Prize London ; New York, NY: Bloomsbury Academic, an imprint of Bloomsbury Publishing Plc, Design Academy Eindhoven, ?. Le décor architectural artuqide en pierre de Mardin placé dans son contexte régional: Archaeopress Publishing Ltd, []. Shanxi jing ji chu ban she, Xi fang de Zhongguo ying xiang Huang Shan shu she, Gutenberg edizioni, luglio Die mittelalterliche Stadtbefestigung im deutschsprachigen Raum: Philipp von Zabern, [].

The image of the black in African and Asian art. Beni Bischof Texte 2. Edition Patrick Frey, []. München Bierke Verlag []. Verlag Der Buchhandlung Walther König, []. Closer intimacies in art Statens Museum for Kunst, [].

Friedrich Weinbrenner und die Weinbrenner-Schule. Was ist zeitgenössische Kunst, oder, Wozu Kunstgeschichte?. Amerika — der Traum vom Künstlerleben. Museum im Prediger, []. Die Welt als Bühne: Der langsame Pfeil der Schönheit: Von Courbet zu Schuch: Realismus und reine Malerei. Der Holzbildhauer Johann Andreas Gröber: A shining constant in the artistic sky: Kirche, Kunst und Kanzel: Luther und die Folgen der Reformation. Aliberti compagnia editoriale, []. Raffaello e Perugino attorno a due sposalizi della Vergine.

Centre Pompidou Editions Sebald und William Kentridge. Wilhelm Fink, Brill Deutschland, []. University of Oklahoma Press, []. Michael Imhof Verlag ; Düsseldorf: Bellini, Michel-Ange, Le Parmesan: Trésors de la fin du Moyen Age.

The war of appearances: University Press of Mississippi, []. Renaissance italienne et architecture au XIXe siècle: Beaux-arts de Paris, [].

Performance art in Eastern Europe since Museum of Contemporary Art Australia, []. Museum of Contemporary Art Australia, The art of found objects: Carl Durheim wie die Fotografie nach Bern kam. Stämpfli Verlag AG, []. Little Rann of Kutch, Gujarat, India. Michael Imhof Verlag, []. What they left behind: University of New Mexico Press, Dave Hullfish Bailey, Sam Watson: John Cage etchings Diàlegs entre les imatges i les paraules: San Vicent del Raspeig: Gangemi editore SpA international Publishing, Nevada Museum of Art, Museo Universidad de Navarra, cop.

Musée national Magnin, Dijon: Réunion des musées nationaux, []. Fundación Caja de Burgos, []. San Juan del Río: Instituto Nacional de Antropología e Historia, []. Círculo de Bellas Artes, [].

El Noucentisme a Barcelona. Quaternio Verlag Luzern, []. Stanford University Press, []. Franco Cosimo Panini, []. La regola e il monastero: La prospettiva di Brunelleschi: Poggio a Caiano PO: Barbara Cartlidge and Electrum Gallery: Arnoldsche Art Publishers, Cinisello Balsamo, Milano, Italy: Meiguo suo cang Zhongguo tong qi ji lu.

Jin cheng chu ban she, Ci qi chun qiu. Beijing chu ban she, Centre Pompidou Editions, La sculpture à Paris: The Buddha in Lanna: English Gothic misericord carvings: Edifir — edizioni Firenze, []. Museum of Old and New Art, []. Beijing da xue chu ban she, Arts Club of Chicago, Presses universitaires de Provence, Kunst und Gedichte sind Licht — Licht des Lebens: Bilder — Fotos — Zeichnungen — Skulpturen — Gedichte.

Verlag Beni Cohen-Or, c The Miriam and Ira D. University of Texas Press, Edition Patrick Frey, Histoires des bains et bassins de natation de Liège du 17e siècle à nos jours. Les Editions de la Province de Liège, Il canneto editore, []. Fri Art ; London: Thames and Hudson, Ediciones de la Universidad de Castilla-La Mancha, Documenta, Abril de Bononia University Press, Palazzo Biscari alla Marina in Catania. Tricase LE — Italy: Affreschi medievali in Istria.

Crocetta del Montello TV: Officina libraria, marzo Presses universitaires de Rennes, Art Gallery of South Australia, []. Carlo Cambi editore, []. Palazzo Bentivoglio in Borgo della Paglia. Wohnkultur im spätantiken Ostia. Datong Dongfengli Liao dai bi hua mu. Kunstdenkmäler in Latium und der Toskana: Beauties Beasts — Pinups: Olivia de Berardinis, Monsters: Oceanside Museum of Art.

Verità nascoste sui muri dei Maestri: Michelangelo, Raffaello, Perugino, Pintoricchio e gli altri in Vaticano. Rizzoli International Publications, Inc.

Richard Demarco, Joseph Beuys. Luath Press Limited, Die Palette des Malers. Pierre Descargues Yves Klein ja g kultaa. Artisti sardi e orientalismo: Höfische Bäder in der frühen Neuzeit: Protestantism, years in the world: Rumoer in de stad: Verlag für Moderne Kunst, []. Viena Edicions, novembre de Meisterzeichnungen aus dem Braunschweiger Kupferstichkabinett.

Colomba da Rieti e Giuseppe Viscardi: Ministerio de Cultura, Presidencia de la Nación: M Bellas Artes, []. Kornfeld and Fondation Giacometti. Alberto Giacometti catalogue raisonne des estampes.

Fondation Giacometti ; Berne: Editions Galerie Kornfeld, Maratti e la sua fortuna. Verlag für moderne Kunst, c Black Dog Publishing, []. Von der Heydt-Museum, From Poussin to David: French drawings in the Albertina. Hirmer Verlag GmbH []. Mellan spraak Between languages: Varje människa en konstnär livskonstnären och samhällsvisionären Joseph Beuys. The face of the Buddha. Haus der Kunst ; Munich: Museo Novecento ; Tallinn: A y N Ediciones ; St. Biblioteca Nacional de Rusia, Forte di Bard editore, [].

Tendencia minimalista en México: Universidad Nacional Autónoma de México, Edition Lex Liszt 12, Madrid, del 17 de febrero al 28 de mayo de Fundación Juan March, []. I dialog med maleriet Jon Arne Mogstads kunstneriske prosjekt. Yu zhuan lou cang shu hua ji. Shanghai shu hua chu ban she, Voyage autour du Léman. Grenzgänger — KünstlerInnen der visarte. Verlag für Moderne Kunst: Nur für Privat Hans-Peter Feldmann.

Achille Bonito Oliva y la transvanguardia italiana. Le immagini della nazione: Istituto italiano di studi germanici, Kunst von bis heute: Museo del Prado ; Seville: Fundación Focus ; Dallas: Meadows Museum, SMU, Van Gogh e le sue lettere: Das Atelier im Hundertwasser, Neuseeland und der Enwurf einer ästhetischen Ökologie. Musée des impressionnismes ; Vanves: The glass of the architects: Graphische Werkstätten Zittau GmbH, Katalog der deutschsprachigen illustrierten Handschriften des Mittelalters.

In Kommission bei C. La Enseñanza de dibujo de ornato: Academia de San Carlos Fundación Arte Cubano, []. Sassoferrato dal Louvre a San Pietro: Verlag Bibliothek der Provinz, Editore Ulrico Hoepli, []. Wexner Center for the Arts Con el agua hasta los ojos.

American correspondences in visual and verbal practices. Consejo Superior de Investigaciones Científicas, Minerva, la diosa de Compostela: Consorcio de Santiago, mayo de Para amar el arte.

Universidad Autónoma Metropolitana, Unidad Xochimilco, Rubí — Barcelona — España: Ediciones Obelisco, enero de I stand, I fall. Bürger, Moral und Politik in den Niederlanden, Göttinger Verlag der Kunst GmbH, []. Art Books Publishing Ltd. Theophilus and the theory and practice of Medieval art. The Pennsylvania State University Press, [].

Für Thron, Altar, Salon: Stadtarchiv Bamberg ; Bamberg: Historischer Verein Bamberg, []. Edifir edizioni Firenze, []. De Vrije Uitgevers War artists in Afghanistan: ACC Art Books, [].

Kunstmuseum Basel ; Basel: Museum der Kulturen, []. Niki de Saint Phalle. Balthus, Montecalvello e altri silenzi. Museum voor Schone Kunsten Gent: Ein Doppelleben zwischen Pflicht und Neigung: Museum of New Mexico Press, Antonio e Giuseppe Chiattone: Cobra and its legacy.

Frans Geffels architetto a Mantova. Il rio arte, []. Rijksdienst voor het Cultureel Erfgoed, []. Altar und Bild im Dom zu Xanten. Das Missale Albrechts von Brandenburg: Quaternio Verlag Luzern, c Manet, Cézanne, Monet, Van Gogh. Begleitbuch zur gleichnamigen Ausstellung im Hessischen Landesmuseum Darmstadt vom Juli bis Grafiche Step editrice, La collezione Ermanno e Paola Winsemann Falghera.

Grafiche Step editrice, []. Secretaría de Cultura del Gobierno del Estado de Jalisco: Instituto Cultural Cabañas, Premi de Pintura Katalog zur Ausstellung bei Grisebach, Berlin Performance art en Chile. Ediciones Metales Pesados, Sam is not my uncle: Casa Amèrica Catalunya, []. The place of sculpture in daily life. Potsdamer Veduten des Günter Brus Schneckenhaus und Glitzerstein: Paris th November, Axel Sjöberg bland kobbar och skär.

Sven-Harrys Konstmuseum ; Stockholm: Photography and American coloniality: Eliot Elisofon in Africa, Michigan State University Press, []. The age of entitlement: Paper Kunsthalle ; Brussles: Victorian photography, literature and the invention of modern memory: Fondazione Il bisonte, []. Gegen den Stand der Dinge: Objekte in Museen und Ausstellungen. Water Mill, New York: Parrish Art Museum ; Munich: Delmonico Books, Prestel, [].

Gu gong bo wu yuan cang yu zhi shi tao ci qi. Gu gong chu ban she, Ming Qing shan mian tu dian. Gu gong bo wu yuan cang Qing Kangxi qing hua ci qi.

Gu gong bo wu yuan cang jing pin xuan. Il demone di Picasso: Duke University Press, []. La modernité en Bretagne. Inge Niemöller Art Nouveau tile collection gift. Diputación de Granada, Kosice y el arte tecnológico. Ciudad Autónoma de Buenos Aires, Argentina: Friedrich Jakob Peipers, Landschaft im Auge des Architekten.

Böhmisches Glas im Wandel der Zeit: Iran — a picture book. Prague City Gallery ; Zurich: Li dai ta ben jing hua. Shanghai ci shu chu ban she, Veden kätkemiä huoneita Rooms hidden by the water. The art of stereography: Von Beckmann bis Zschokke: Künstlerbriefe an Ludwig Justi.

Kunstverlag Josef Fink, Die Berliner Porzellanplastik und ihre skulpturale Dimension, Kunstgewerbemuseum Staatliche Museen zu Berlin, Il museo e la città: Kurt Schwitters and Norway. Deutscher Kunstverlag Berlin München, c Catalogue de marées en lisière. Poder y promoción artística: Ediciones Universidad de Valladolid, [].

Conservando el pasado, proyectando el futuro: Institución Fernando el Católico, Excma. Diputación de Zaragoza, Lucas Cranach der Ältere: Emil Dill der Künstler als Chronist und Illustrator. Auguste Rodin and the Nordic countries. Dia Art Foundation ; New Haven: Yale University Press [].

Oskar Höfinger — Skulptur. Ateneum, Finnish National Gallery, []. Broken Dimanche Press, []. Ausgewählte Beiträge zur Friedrich Overbeck in Wien: Unbekannte Zeichnungen aus dem Ostholstein-Museum Eutin. Paisajes de la mente. Verlag für moderne Kunst, []. Visionen mit Luft und Licht. Amerling, Waldmüller, and more. Hirmer Verlag ; Vienna: Die Sprache der Dinge: Materialgeschichten aus der Sammlung.

El Santo Sepulcro de Calatayud. Museo de Arte Abstracto Español Cuenca. Editorial de Arte y Ciencia, []. Hier und Jetzt, Technische Paradiese die Zukunft in der Karikatur des Discurso visual en Querétaro Instituto Queretano de la Cultura y las Artes, The Giant Buddhas of Bamiyan safeguarding the remains. Hendrik Bässler Verlag, La cultura del vino: Gardens of court and country: National Gallery of Art; Distributed by H.

Front lawn funerals and cemeteries. Laurence King Publishing Ltd, Kunsthalle Düsseldorf ; Berlin: Des vies et des visages: Ji jin cui ying: Jia shi zhen cang qing tong qi lao zhao pian. Ci yan pian yu: Jingdezhen xin chu Yuan Ming ci qi. Zhejiang ren min mei shu chu ban she, Jiantuoluo zao xiang yi shu zhi mei.

Xi ling yin she, Yuan dai bi hua: Med parasol og pensel Egernsund, den glemte kunstnerkoloni. Museum Soenderjylland, Kunstmuseet Brundlund Slot, Brandywine River Museum of Art ; Seattle: Seattle Art Museum ; New Haven: Joseph Beuys outside the box.

In collaboration with the Museum Sztuki, []. Tyko Sallinen suomalainen tarina. The flood of rights. Center for Curatorial Studies, Bard College, []. Georg Keller x Manor. Società editrice fiorentina, []. Degas, impressionism, and the Paris millinery trade. DelMonico Books, Prestel, []. Hatje Cantz Verlag, Art and devotion at a Buddhist temple in the Indian Himalaya. Indiana University Press, []. Sous le signe de Tanit: ArtEZ Press, [Place of publication not identified]: BoD, Books on Demand, [].

Die Kirchen der Potsdamer Kulturlandschaft. Richard Serra props, films, early works. Hirmer Verlag GmbH, []. The University of Tennessee Press, []. A denunciare di recente le misere condizioni di questi operai cristiani è stato p. In una conferenza stampa il 7 luglio scorso il sacerdote ha riferito la storia di Sajjad Masih, Amanat Masih e Mushtaq Masih nella diocesi di Faisalabad.

I tre, che abitano in villaggi diversi, hanno rifiutato di porre la loro impronta digitale su un foglio prestampato come richiesto dai proprietari della fornace. Questi giravano tra gli operai costringendoli a firmare un affidavit con cui avrebbero dovuto pagare loro del denaro che non gli spettava.

Al rifiuto dei tre cristiani i proprietari della fornace hanno fatto irruzione nelle loro case, picchiandoli duramente senza risparmiare le mogli e i figli. Mendes denuncia il trattamento disumano e immorale riservato agli operai cristiani: Su questo posso essere d'accordo con te ;. E parlate delle "imposizioni" della chiesa fa su di voi? La dura realtà di chinon tollera la reliogione cristiana solo perche la vede come un'arma nemica.

Se si pone il dubbio non sei più ateo, ma fai parte semplicemente di una religione differente, l'ateista. E poi ripeto il Cristiano si pone dubbi come ogni uomo, ma la comunione con Dio e la lettura della Bibbia servono a conoscere meglio quello in cui si crede. Per non parlare dell'autore del thread, che rifiuta ogni dialogo che non e' conforme a cio' che e' il suo pensiero: Sono questi gli argomenti che difendete?

L'intolleranza e il disprezzo? Fino al prossimo dubbio.. Non vorrei sconvolgerti ma è proprio il seme del dubbio che porta un ateo a pensare che Dio non esiste L'agnostico sospende il proprio giudizio poiché non ritiene di avere mezzi sufficienti di elaborazione concettuale né prove per potersi esprimere in un senso piuttosto che nell'altro. Lo stesso seme del dubbio porta un credente a credere in Dio, od anche per altre vie. Stessa cosa per gli atei, l'approdo ad una verità definitiva è solo pia illusione , ma tanto liberatooorio spesso per giustificare tante cose ;.

Ma non vedi che segui una religione anche te? Il credere che la Bibbia sia stata manipolata dagli uomini in mancanza di prove, ad esempio, fa parte di una certa fede, credi in questo ma nessuno sa se è vero o no, le stesse cose che voi dite che fa un credente, o no? Oddio è terribile non esiste Gandalf!!!!!! Stessa cosa per gli atei, l'approdo ad una verità definitiva è solo pia illusione , ma tanto liberatooorio spesso per giustificare tante cose ; Ripeto Difatti l'agnostico non è ateo.

L'ultima frase è giusta, ma spesso la verità la trovi proprio non conformandoti. No perche' quello è un fenomeno fisico non metafisico Stiamo parlando dell'esistenza o no di Dio? Se si fanno discorsi rispetto a Lui siamo nel campo della religione , almeno secondo "voi". Io che seguo Gesù faccio parte di una religione? Religione Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il bisogno religioso è presente in ogni cultura in forme esternalizzate da riti che hanno una valenza sociale e possono o meno avere un contenuto etico guidare il comportamento interiore e filosofico dare risposte a domande universali.

Alcune religioni sono dette "rivelate" in quanto si ritengono depositarie di una rivelazione e spesso adottano dei Testi Sacri nei quali sono comprese tutte o parte delle rivelazioni divine. Questo fa incacchiare anche me D e in tutti e due i casi hai letto un libro scritto da uomini di cui non puoi verificare e mai potrai sapere l'esattezza. E' un bel libro Ma se seguire a Cristo non fa male a nessuno anzi fa del bene a te chettefrega?

E non venire con la storia del Dio dell'AT che uccide etc. Fai confusione, interpretare differentemente un testo è un problema,ma questo non vuol dire che il testo sia stato modificato durante i secoli stravolgendo il messaggio, sono 2 cose differenti.

Fai confusione, interpretare differentemente un testo è un problema,ma questo non vuol dire che il testo sia stato modificato durante i secoli stravolgendo il messaggio, sono 2 cose differenti il testo biblico è stato sia modificato che interpretato, ovviamente in due fasi diverse Io sono già nel mondo reale, ho due figli una di 3 anni e una di 3 mesi, felicemente sposato e credente. Non vorrei mai che le mie due bimbe vivessero in un mondo senza Cristo, con la piena libertà di poter scegliere la strada che lo riterranno più giusta.

Pitta Sai, viste le tue argomentazioni, ti facevo più ragazzoncello che riporta quello che la famiglia gli dice senza capirne realmente il significato. Io, fossi in te, mi preparerei per quel momento perche noi ci facciamo una risata sopra, mentre tua figlia potrebbe esserne realmente delusa.

Va bene che la tua idea dei cristiani è questa, ma dovresti mettere prima il laicissimo valore di rispetto delle persone; liquidare poi il messaggio cristiano e la ricchezza di un libro di grande valore storico a prescindere dalla fede in questa maniera certamente non aiuta la causa del rispetto dei diversi punti di vista, ma fomenta un conflitto basato sull'ignoranza, sulla diffidenza del "diverso".

Secondo me si è perso il filo del discorso. Si stava parlando della chiesa che non c'entra nulla con il credere in dio. Io credo in dio, ma non riconosco la chiesa e i loro dipendenti come tramite tra dio e me. Io mi "batto" contro questo.

Ci siamo lamentati per anni dei testimoni di jeova che ci rompevano i coglioni la domenica mattina per portarci dalla loro parte e facciamo finta di non vedere quanto la chiesa interferisce nella nostra vita quotidiana?

Possibile che una persona ricca possa permettersi di andare in inghilterra e abortire tranquillamente con una pillola seguita da personale medico preparato mentre una poveraccia deve ricorrere nel migliore dei casi ad interventi invasivi con ricoveri e convalescenze e nel peggiore rivolgersi a dei macellai?

Ghettizzare quello che gli altri sono liberi di credere in nome di un ateismo strettamente personale ci mette sullo stesso piano della chiesa. Libertà dell'individuo prima di tutto. Da "L'avvocato del diavolo" Se ne sta li a sbellicarsi dalle matte risate Solo x ridere e omaggiare un grande al pacino. Se ti riferisci a metodi non rispettosi della democrazia, sono d'accordo. Per i cristiani cattolici la Chiesa è un'istituzione divina, non dissolubile dalla propria fede Questo è una visione IMHO davvero distorta della situazione attuale.

La libertà di una democrazia non è questa. Una democrazia permette al proprio popolo di essere sovrano, di autodeterminarsi, di "condensare" nelle leggi che regolano la vita comune i valori che il popolo sente suoi. Pensare che la libertà vera sia quella di una democrazia in cui non ci sono valori, non ci sono regole da rispettare, non c'è una vita comune da tutelare con le proprie leggi, a me pare davvero qualcosa che porta all'autodistruzione.

Cacchio, il prossimo limite da valicare qual'è? Solo x ridere e omaggiare un grande al pacino: D Da "L'avvocato del diavolo" DSi ; E anche molti miei carissimi amici lo sono. Entrambi le tue argomentazioni sono giuste Io che non lo sono non dovrei essere libero di seguire la mia strada? Un cristiano vede il vaticano come un'istituzione divina? Io vorrei essere libero di credere nell'indipendenza morale di uno stato sovrano laico. Ma purtroppo non posso farlo.

La tua frase la vedo come un'estremizzazione di un concetto non applicabile alla realtà mentre il mio è un fatto oggettivo. Provo a mettertela in un altra maniera: Se hai i soldi puoi farlo, altrimenti no. E questo lasciando la liberta ad un cristiano di non abortire o di non usare cellule staminali in coerenza con la propria fede.

E' un pensiero che ho sviluppato nei confronti di mia nonna e poi ampliato a tutte le altre persone.

Mia nonna, al contrario di me, prega tutti i giorni, va a messa un giorno si e uno no, frequenta gente nelle parrocchie. Io potrei metterla davanti a fatti oggettivi che farebbero vacillare tutto questo, ma in nome di cosa lo farei? Per dovere di verità? Bene, tutte queste cose non valgono la felicità di mia nonna e quindi non posso che ringraziare la chiesa per questo.

Ma ti riferisci a quali argomentazioni? A quelle sull'importanza dell'istituzione Chiesa per i cristiani? IMHO sono alla base di uno stato democratico e laico. Dai valori del popolo dello stato stesso? Ma non è sovrano il popolo nella nostra democrazia? Non è la morale del popolo-attraverso gli strumenti democratici-che deve essere tradotta nelle leggi del nostro paese?

Perchè non applicabile alla realtà? Seguendo la linea di pensiero del "non obbligarmi ad avere la tua visione", perchè non dovrei avere la "libertà" di suicidarmi? Perchè una persona che crede che il suicidio sia sbagliato non deve lasciare in pace chi non la pensa alla stessa maniera?

La "libertà" hai dei limiti quindi? E chi li decide? Spero ovviamente di sbagliarmi, ma mi sembra che il rischio ci sia, e concreto. Sul fatto che la pillola abortiva sia il metodo psicologicamente meno traumatico, ci sarebbe poi da discutere Ma non andando OT, attenzion: Un figlio non è una proprietà dei genitori, ma un soggetto di diritto.

Questo per la legge italiana. Se ti riferisci che nella Chiesa ci siano molte cose che non vanno, sono il primo ad essere d'accordo. Ma non dettagli, c'è davvero un lerciume da sistemare. I sacerdoti e le persone che mi hanno cambiato la vita sono puntualmente ricoperte da letame da buona parte delle persone che si dichiarano cristiane. Ma non per questo il messaggio cristiano perde di valore, anzi, queste difficoltà di danno una voglia di smovere con la tua vita questo blocco di schifo.

Sappi che per me la tua nonna sta facendo qualcosa di davvero prezioso, per tutti noi e probabilmente per te in particolare. Il Signore è vicino agli umili, ai piccoli, ai deboli, e si serve di loro per fare cose grandi.

Seria preoccupazione per il suo stato di salute. Lo denuncia la China Aid Association, Caa , un'organizzazione non governativa con base negli Stati Uniti che opera per la libertà religiosa in Cina. Il verdetto di condanna è stato emesso il 4 luglio scorso dalla Corte popolare della contea di Zhongmu, ma né la moglie del pastore né altri familiari ne hanno ricevuto formale notifica. Lo scorso anno, il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione che chiedeva il suo rilascio.

Mano e gamba destra sono ora paralizzate. Il colpo infertogli con un'accetta gli ha tagliato un centro nervoso. Il 24 giugno di due anni fa, i suoi compagni di scuola di fede islamica avevano scritto una lettera nella quale ordinavano agli studenti cristiani d'interrompere le loro funzioni religiose nella cappella della scuola pena le conseguenze della loro ira. Poi venne il peggio. Convinti che i loro compagni musulmani avrebbero sferrato l'attacco, all'una di notte del 24 giugno del , i cristiani si trovarono tutti in cappella per pregare.

All'improvviso gli studenti musulmani si mobilitarono per lanciare pietre contro i cristiani che si trovavano all'interno della cappella. Quando mi resi conto che avrei corso un grosso rischio se fossi rimasto nella cappella, corsi come un fulmine, ma non abbastanza, perché stanco com'ero, gli inseguitori mi raggiunsero. Ricordo solo di essere stato colpito alla testa". Francis rimase in coma al policlinico universitario "Bello" di Kathmandu, dove fu sottoposto ad intervento chirurgico al cervello.

Due anni dopo, oltre alla paralisi, Francis deve fare i conti con forti emicranie ed un grave lutto in famiglia. Il 22 giugno scorso è morto suo padre, un poliziotto in forza presso la polizia di stato. Non ha retto al peso della tragedia del figlio paralizzato.

E non parlo di proclami etici ai propri fedeli ma di vere condizioni dettate alla politica italiana. Comunque, anche quest'ultima, presa in esame rispetto alla richiesta della pillola abortiva , diventa numericamente inesistente, per questo ci si scontra sulla pillola abortiva e non sulla libertà di suicidio. Per questi motivi ritengo il tuo esempio non realistico al contrario del mio. Le indicazioni scientifiche vengono dalla ricerca medica quindi la mia affermazione non è errata.

Purtroppo a dire che traumaticamente la pillola abortiva è migliore di un intervento, non sono io a dirlo ma tutte le persone che hanno usufruito della stessa e tutte le persone che ruotano intorno a questo mondo Io dovrei essere libero di credere alla chiesa come dovrei essere libero di credere alla scienza, ma questa dovrebbe esere una cosa soggettiva e non voglio entrare in merito.

La domanda che mi faccio è: L'aborto continua ad essere consentito per vari motivi tra cui quello economico famigliare. Se scientificamente e socialmente, nei paesi dove la pillola abortiva è consentita, questo miglioramento c'è stato, per quale motivo dovrei limitare una scelta del genere?

Lo stato si trova nella morza della chiesa per non migliorare una legge già esistente perche questa legge è contraria ai loro principi morali, e quinid noi ci ritroviamo l'applicazione della legge bloccata alle tecniche scientifiche di 40 anni fa.

CUT Ma perche ti limiti a cut e paste? Mi sono perso qualcosa? Sai, viste le tue argomentazioni, ti facevo più ragazzoncello che riporta quello che la famiglia gli dice senza capirne realmente il significato. Ma tolto quello io cerco di esprimere le mie idee e le mie convinzioni che fino a prova contraria sono rispettabili nello stesso modo come le vostre.

Per il futuro vedremo, magari ti risponderà lei sul forum per dirti le sue convinzioni. La fede è un cammino, certo che chi non ritene giusto per se stesso o per gli altri questo cammino, lo vede solo come regole da seguire. Su questo punto per esempio, posso dirti che la chiesa dovrebbe fare di più per farsi davvero capire non solo che ci crede già, ma soprattuto a chi non crede ancora.

Etichetto voi anche per provocazione. Pitta Purtroppo, con la provocazione, eviti il confronto Io non mi faccio un pensiero sulla religione cristiana, al massimo mi pongo delle domande.

Spesso, a queste domande pratiche, mi si risponde con cose astratte non applicabili alla relatà di tutti i giorni o con risposte che entrano in totale conflitto con quanto asserito poco prima. Purtroppo, per poter continuare la sua storia, la religione si è dovuta adattare ai tempi cambiando. Io la vedo come una cosa positiva. Diventa negativa quando, per non si sa quale motivo, si rimane ancorati a cose che poi entrano in conflitto con quello appena cambiato.

Da cristiano, posso presentarti un fatto reale? Un uomo fermamente cristiano si sposa. La moglie lo lascia. A quel punto lui è totalmente tagliato fuori dal suo mondo perche la chiesa non accetta i divorziati ai sacramenti.

E già qui ti fai qualche domanda Purtroppo, con la provocazione, eviti il confronto Quello che so io, è che il matrimonio cristano è annullabile solo se non consumato. Il caso del tuo amico bisognerebbe vederlo nello specifico e non credo qui. Quello che per esempio ti contesterei subito è questo: E' giusto che tu la critichi ma la la cosa importante che spesso si traliscia in queste discussioni che si portano aventi in questo forum come tra amici o colleghi di lavoro e che la chiesa è cosi com'è sia che qualcuno condivida o meno.

La chiesa esiste anche se ci fosse un solo cristiano la mondo che segue il cammino che la chiesa indica. E come se tu pretendi che i mussulmani cambino certe regole del corano solo perche non condivisibili con la nostra cultura o solo perchè siamo nel terzo millennio e anacronistiche con la vita di oggi.

Se provi solo a dirlo ti lapidano. Quando un terrorista si fa esplodere non è stto costrtto da nessuno, ma semplicemnte ci crede punto e basta. E' cosi in quanto tale. Il secondo è l'essere stato obbligato magari perche lei era incinta. E io posso anche capirlo: Se uno sbaglia, anche se non per mano sua, non viene perdonato tranne nel caso sopra detto e allontanato Secondo te questi sono atti di coerenza o di convenienza?

Giocare sporco è sbagliato, ci mancherebbe. Io non sono a conoscenza di questi ricatti e giochi di potere della chiesa in politica, ma se ci sono sicuramente non li condivido. Vero quello che dici, ma il ragionamento è a livello di principio. Stiamo discutendo delle interferenze della morale della Chiesa nelle leggi della nostra società La "laicità dello stato" cosa deve essere?

Quando si parla di cose che la Chiesa non condivide si dice ai cristiani di essere coerenti con la propria fede ma lasciare liberi gli altri. A livello di coerenza allora anche l'esempio del suicidio calzerebbe. E' una libertà, o no? Seguendo le richieste di chi accusa ingerenza, allora perchè la Chiesa dovrebbe interferire dicendo che la vita è sacra e va tutelata? Non dovrebbero forse i cristiani anche di fronte ad una proposta del genere dire "accettiamo la legge in nome della 'libertà', noi ci limiteremo nella nostre scelte a seguire la morale cristiana.

Ecco, stiamo davvero attenti. Una madre che abortisce non è uno scherzo. E' uno sconvolgimento psicofisico, una ferita che rimarrà sempre. Vedere uscire dal proprio corpo il feto, autonomamente, non è come farsi mettere un dito da qualche parte. Ma siamo troppo OT.

In quella legge ci sono tutte le risposte. Il problema e' che le prese di posizione etiche espresse dalla chiesa in italia attecchiscono piu' che altrove. E un ulteriore esempio di cio' si e' visto in occasione dell'ultimo referendum. Se le prese di posizione della Chiesa "attecchiscono", non è una libertà del popolo che decide se "attecchire" o meno? Tanto e' vero che i pacs in italia non ci sono; l'omofobia impera; l'eutanasia e' vietata; metodi incruenti di interruzione volontaria della gravidanza sono negati ora non piu' per fortuna Esistono forze politiche che si rifanno piu' o meno apertamente alle posizioni espresse dalla chiesa: I risultati che esponi sono quantomeno discutibili, ma in ogni caso, non è ammissibile che un partito condivida le prese di posizione della Chiesa?

I partiti non sono rappresentanti del popolo? Tutto legittimo cio' che dici, tutto vero: Se fosse vero il pastore ha torto, come Cristiani dobbiamo rispettare le leggi locali senza eccezioni , solo quando vanno contro le leggi di Dio allora siamo liberati dal rispettarle.

Condivido e lo trovo giusto: Si ma se la chiesa si dichiara contraria ai pacs, o se avversa la ricerca sulle cellule staminali, e la politica: Si ma i politici, per prendere certe decisioni, hanno bisogno degli elettori.

Se gli elettori sono contro i pacs, al governo ci saranno partiti di maggioranza contro i pacs e i pacs non si faranno Differente invece è quando la chiesa vende al miglior offerente i voti dei suoi dipendenti per ottenere agevolazioni o affossare leggi che vanno contro i suoi principi.

Le udienze con i maggiori schieramenti politici prima delle elezioni a cosa pensi che servano? Compito della politica e' prendere decisioni a favore della collettivita', anche se queste decisioni possono apparire in contrasto con "cio' che vogliono gli elettori". L'importante e' spiegare e motivare le decisioni prese. E sui temi che ho evidenziato nel mio post, non ci sono altre spiegazioni se non quelle contrarie della chiesa.

La collettività sono gli elettori: Si, ma non c'e' contraddizione in quello che ho scritto ;. Si, ma non c'e' contraddizione in quello che ho scritto ; E tu pensi che se un governo fa cose che gli elettori non vogliono, tra 5 anni ritorni a governare? E tu pensi che se un governo fa cose che gli elettori non vogliono, tra 5 anni ritorni a governare? Gli elettori giudicano in base ai risultati nel breve termine, al di la' dello sconcerto iniziale che certe decisioni possono creare ;.

Gli elettori giudicano in base ai risultati nel breve termine, al di la' dello sconcerto iniziale che certe decisioni possono creare ; Purtroppo, per quanto riguarda questi argomenti delicati, non penso che le cose stiano come dici tu. L'unica cosa che spero è che ora veramente si facciano ste riforme impossibili per la destra: Purtroppo, per quanto riguarda questi argomenti delicati, non penso che le cose stiano come dici tu.

Vedremo se, facendo queste riforme e tanto altro , fra 5 anni saranno rivotati ;. Vedremo se, facendo queste riforme e tanto altro , fra 5 anni saranno rivotati ; certo che saranno rieletti perche sono riusciti ad ottenere la maggiornaza senza scendere a patti con il vaticano con i radicali nel governo sarebbe stato veramente impossibile farlo. Senza contare quelli come me che hanno votato destra ma si trovano d'accordo con queste cose che la destra non potrà mai fare Un emendamento chiede anche di non oscurare siti internet, fra cui AsiaNews.

Bruxelles AsiaNews — La Commissione Affari esteri del Parlamento europeo ha approvato a larga maggioranza una relazione sui rapporti fra UE e Cina in cui si chiede a Pechino maggior rispetto dei diritti umani, della libertà religiosa e della libertà di informazione.

La relazione analizza diversi settori di interesse della comunità europea: Antonio Tajani e Mario Mauro, la relazione ha anche accettato a maggioranza alcuni emendamenti legati più strettamente alla libertà religiosa: A questo proposito — riferendosi alle ordinazioni episcopali illecite avvenute mesi fa, e criticate con forza dalla Santa Sede — si dice alla Cina che essa non ha alcun diritto a procedere alla nomine di gerarchie ecclesiastiche.

A questo proposito, la UE ricorda in particolare il sito AsiaNews. Il governo azero respinge le accuse Di Giovanni Bensi [Avvenire] Uno degli elementi più caratteristici dell'arte armena antica sono i "khatchkar", letteralmente "croci-pietre" "khach", croce, "kar" pietra. Si tratta di stele sulle quali sono raffigurati a bassorilievo una croce, con o senza l'effigie di Cristo, fiancheggiata da scene bibliche oppure da preghiere o versetti evangelici in antico armeno: I "khatchkar" venivano usati come lapidi tombali, ma più spesso anche come stele votive, come segni di devozione: Ma il Caucaso, di cui l'Armenia è parte, non è solo un crogiuolo di nazionalità, di lingue oltre 30 e di religioni: In antico essi occupavano una regione più vasta di quella in cui sono concentrati oggi.

Al di fuori dell'Armenia essi vivono, per esempio, nel Nagornyj Karabakh, enclave in territorio azerbaigiano, per il quale vi è stata una sanguinosa guerra per ora congelata. Ma in antico gli armeni abitavano anche nel Nakhicevan, una regione oggi appartenente all'Azerbaigian, ma separata da esso da territorio armeno. La città era famosa per i suoi "khatchkar", risalenti al XV-XVI secolo, che ne punteggiavano la periferia e si estendevano lungo la riva del fiume Arasse che segna il confine fra il Nakhicevan e quindi l'Azerbaigian con l'Iran.

Un vero e proprio museo all'aperto che perfino lo scià Abbas aveva rispettato. Il Nakhicevan, assegnato all'Azerbaigian da Lenin e Stalin, allora commissario alle nazionalità nel , è il feudo politico della famiglia Aliyev che governa l'Azerbaigian fin dai tempi sovietici con il padre Heyder, già capo del Pc e del Kgb locale, ed ora con il figlio Ilham che ne ha ereditato i modi dittatoriali.

Ilham Aliyev ha deciso di farla finita con l'imbarazzante presenza armena nel Nakhicevan, sia pure solo storica e pietrificata nei "khatchkar". Queste sacre pietre, si è deciso a Bakù, devono scomparire. Sull'area del cimitero è stato costruito un poligono di tiro. Questo scempio è stato documentato da un film ripreso clandestinamente da attivisti per la difesa della cultura armena, appostati sulla riva opposta, quelle iraniana, dell'Arasse.

Nei mesi scorsi il Parlamento europeo a Strasburgo, per interessamento, in particolare, di Mary-Ann Isler Begin, presidente della Commissione parlamentare per la cooperazione Ue-Armenia, ha adottato una risoluzione, redatta da Charles Tannock, membro britannico della "European Neighborhood Policy", nella quale viene condannata la distruzione dei monumenti armeni nel Nakhicevan. Anche Benit a Ferrero Waldner, commissario europeo per le relazioni estere, ha sottolineato l'importanza di coinvolgere il Sud-Caucaso Transcaucasia nella politica di "buon vicinato" europeo, contribuendo ad appianare i conflitti e a favorire il superamento delle tradizionali rivalità della regione.

I vandalismi azeri nel Nakhicevan dovrebbero indurre l'Europa a salvare la cultura armena, da sempre paladina dei valori cristiani nella regione. Un nuovo genocidio è in atto per cancellarli Di Antonia Arslan C'è qualcosa di lugubre e di osceno nelle fotografie della distruzione delle croci, come se guardando quelle immagini fossimo investiti direttamente - e concretamente - dal vento di follia che spira in tutta l'Europa, un vento che si abbatte furioso contro il cristianesimo e contro i suoi simboli, fino a certe prese di posizione ridicole, da gioco delle parti in una triste Commedia dell'Arte, che mai oserebbero essere rivolte verso i simboli o le prescrizioni di altre religioni, come per esempio l'uso musulmano di sgranare i rosari d'ambra o l'obbligo di togliersi le scarpe entrando in una moschea.

Mio nonno, il patriarca Yerwant, ne aveva uno, di questi, e lo usava spesso, sgranando i grani dagli opachi bagliori giallastri con movimenti attraverso i quali noi bambini sapevamo interpretare benissimo il suo umore, e spesso ce ne raccontava l'uso.

Mai lo avrebbe usato impropriamente, o ce lo avrebbe dato in mano per giocarci. Lo trattava con lo stesso rispetto con cui maneggiava il bellissimo libro di preghiere in caratteri armeni che teneva sul comodino, proibitissimo alle nostre dita, o i tanti ricordi dei suoi malati che conservava invece in un suo cassettino segreto, alcuni francamente ingenui, simili a goffi ex-voto, ma che ci lasciava soltanto ammirare di lontano, perché - diceva - erano il simbolo del cuore dei donatori.

Il simbolo della croce di Cristo pervade e connota il paesaggio urbano dell'Europa intera, interpretato nei modi e nelle forme più diverse, dai più grandi artisti ai più umili scalpellini, e il panorama delle nostre città sarebbe irriconoscibile senza di esso, come quello delle grandi città del Medio Oriente se fossero private dei loro minareti. Ma le croci armene, i "khatchkar", non stanno sulle cime dei campanili, non svettano alte e orgogliose: Non sono pietre tombali, non sempre; sono ricordi carichi di storia, segni che identificano un paesaggio come abitato dagli armeni, coltivato da loro, disseminato dei simboli della loro antichissima fede.

I campi di "khatchkar" sono luoghi di suggestione infinita, come chiese all'aperto, dove si rammemora e si innalzano preghiere come canti, non per una singola persona ma per l'intero popolo dei morti, di coloro che sono andati avanti sulla strada di Dio.

Gridano le migliaia di antichissime croci di pietra distrutte coi bulldozer nel Nakhicevan, e da ogni frammento si alza il lamento di una civiltà distrutta; e guardano atterriti gli armeni, dovunque la dura legge della diaspora li abbia disseminati, l'irriconoscibile spianata disseminata di irriconoscibili frantumi. Al genocidio del sangue segue il genocidio della memoria.

Continuando la battaglia contro la controcultura laica che sempre più si sta affermando. COntro quelle correnti dissidenti che poi portano anche al caso "codice da Vinci" che meriterebbe, visto il vespaio al pari dell'Ultima tentazione di Cristo, un bell'articolone appositamente dedicato.

Continuando una battaglia asprissima contro i diversi, intesi come coloro che vivono una propria sessualità liberamente, oppure contro quelle coppie che non riconoscono il matrimonio come vincolo di un'unione, in cui l'unica cosa necessaria è il sentimento. Continuando una battaglia senza precedenti contro il relativismo, nome sporco per indicare la "religione fai da te" che una percentuale impressionante di cattolici, probabilmente senza neanche rendersene conto, Sa quasi di un inizio di profonda offensiva ideologica, che temo molto meno grazie alla vittoria del centro-sinistra alle elezioni non voglio politicizzare il blog, ma è evidente quanto sia stato servile il governo Berlusconi nei confronti del clero.

Dove porterà tutto questo? Sarà un inasprimento delle posizioni già pre-esistenti. Il rischio, grave, la Chiesa lo corre proprio contro i relativisti. Se il loro attaccamento alla fede cattolica è debole, questi saranno persi. L'ortodossia ormai è un giochetto che non funziona più, in un mondo ormai completamente materialistico e, filosoficamente, spalmato sulle correnti russelliane Che splendore, aggiungo! Già inviaso anche a molti cattolici, sempre e continuamente sovrastato dall'ombra del suo grande E non vedo, all'orizzonte, possibilità di salvezza.

Il mondo ecclesiastico è completamente staccato dalla realtà delle cose. Dalla vita, dal mondo. Continua a predicare nel deserto contento solo perché sessantamila fedeli pellegrini e, spesso, anche solo semplici turisti di Roma, si affollano la domenica all'Angelus. Questo è bere dalle pozzanghere e dar parvenza di una forza e di una leva ideologica che non c'è più.

E' la fine che si avvicina, dimenati ancora un po, Ratziger, e la Chiesa farà la fine dell'incaprettato. Questa affermazione non desta scalpore nella gente da almeno 15 anni, ma sorprende che sia oggi, 21 aprile , il Cardinale Carlo Maria Martini, non approdato a San Pietro per un soffio, a pronunciarla precisando o comunque toccando perfino altri temi come adozioni, single, eutanasia e ricerca sulle cellule staminali.

E' ben noto che la chiesa ha tempi piuttosto lunghi di apprensione vedi la teoria eliocentrica che Galilei ha esposto nel XVII secolo e è stata ritrattata dalla chiesa nell'ottobre del , ma stavolta il miglioramento è, nei modi e nei tempi decisamente notevole ed apprezzabile! Stamani ho dunque cercato su giornali e telegiornali la notizia, e stranamente, poche eccezioni qualche quotidiano a parte, la notizia non c'era! Strano, visto che di solito ad esempio nel tg1, che ho visto per intero a qualsiasi esponente della chiesa vengono dedicate ore e ore per argomenti assolutamente inutili se non dannosi Verrà dichiarato pazzo o malato?

O verrà gentilmente allontanato dalla scena pubblica con qualche incarico di altissimo livello ai confini del mondo? Speriamo di no, dopo tutto, No Martini No Party! PS Che senso ha riportare testi senza commentarli? Scandalo a Pomezia, alle porte di Roma: L'accusa da una ventina di ragazzi Il Vaticano avvia il processo di secolarizzazione del prete arrestato Padre Marco Agostini dopo l'arresto ROMA - L'ex parroco di Pomezia arrestato per pedofilia e violenza sessuale; misure cautelari anche nei confronti di altri due religiosi accusati di favoreggiamento.

Scoppia lo scandalo nella parrocchia San Benedetto di Pomezia, alle porte di Roma. Don Marco Agostini, 43 anni, da alcuni mesi trasferito ad Assisi per gestire un ostello della gioventù, è stato arrestato da agenti della squadra mobile di Roma. Gli altri due religiosi indagati sono don Ennio, attuale parroco di San Benedetto, e don Germano, anziano parroco della chiesa di San Michele.

Ma gli agenti hanno raccolto anche testimonianze di violenze avvenute prima di quell'anno, quando don Marco era ancora seminarista, ormai cadute in prescrizione. Nell'inchiesta si parla addirittura di centinaia di abusi, denunciati da un gruppo di persone, all'epoca ragazzini tra i 10 e i 16 anni, che hanno frequentato gli oratori diretti da don Marco: Tre di loro, oggi, si sono ritrovati davanti alla chiesa di San Benedetto; con la loro telecamera filmano ogni attimo, ogni movimento: Secondo le vittime, le violenze avvenivano nell'oratorio, nelle sale della parrocchia e nella casa del sacerdote.

Nelle testimonianze don Marco è descritto come un uomo dalla personalità di grande fascino e di carisma, molto intelligente, capace di aggregare molte energie e persone intorno a sè. Le vittime hanno raccontato di non essere mai state costrette con la forza a subire violenze, ma di essere stati progressivamente persuasi e obbligati psicologicamente. Perfino quando alcuni ragazzi riuscirono a rompere il silenzio, il prete li convinse a ritrattare. La notizia dell'arresto del sacerdote si è sparsa velocemente in città.

Una folla si è radunata davanti alla chiesa: Tra gli abitanti di Pomezia c'è tensione, rabbia e anche stupore: Gli stessi cittadini avevano bollato come "calunnie" le prime voci sugli abusi di don Marco e sulle indagini in corso; in alcuni casi persino giovani vittime lo avevano pubblicamente difeso.

Nella sacrestia della chiesa, gli inquirenti hanno sequestrato il computer e numerosa documentazione cartacea che gli agenti hanno definito "utilissima per l'indagine". Nel pomeriggio don Marco e i due parroci sono stati ascoltati dagli investigatori in un lungo interrogatorio durato quattro ore.

Don Marco appartiene alla congregazione dei padri Oblati; per anni è stato parroco, oltre che a Pomezia, ad Ardea e Torvaianica; ha prestato la sua opera anche a Roma.

Il pubblico ministero gli ha concesso gli arresti domiciliari; le autorità ecclesiastiche hanno già avviato un processo di secolarizzazione. Nei confronti degli altri due sacerdoti coinvolti nell'indagine, entrambi di Pomezia, il giudice ha ordinato il divieto di soggiorno a Roma e in provincia, compreso quindi anche la città dove hanno prestato il loro servizio fino a pochi giorni fa.

Il caso Milingo credo sia una di quelle macchie abilmente nascoste con certosina efficacia dalla Chiesa Il Papa ha dichiarato che le donne hanno diritto ad avere più spazio e nuovi ruoli all'interno dela chiesa.

La notizia di per se sembrerebbe importante, epocale, ma ovviamente c'è l'inghippo. L'emancipazione femminile iniziata nel dopoguerra, con il voto elettorale e proseguita nei decenni a venire con le lotte femministe, arriva solo con 60 anni di ritardo nella chiesa, che come si sa, ha una lentezza cronica in tutte le sfere del progresso. E l'uguaglianza fra l'uomo e la donna? Boh, si vede che qualcosa non torna, ma l'importante è aprire nuovi spazi alle donne, che grazie a questa innovazione oggi potranno Non è molto chiaro quali siano questi nuovi spazi che si apriranno per loro, e da questa incongreunza, nasce spontaneo il dubbio, che le donne di chiesa, siano molto ingrassate ultimamente..

Auguriamoci che questo grande passo avanti della chiesa porti i suoi frutti. Almeno quelli non fanno molto ingrassare. D Hai saputo di lui perche era molto Sai quante cose non arrivano all'opinione pubblica perche affossate prima dalla chiesa e dalla sua giustizia? Preti con passati di molestie sessuali che vengono solo spostati da una località all'altra Aveva davvero ragione Ewigen, con il quale mi scuso Certo che avete un concetto di forum veramente peculiare: Mi piacerebbe che allora un rappresentante per ogni credo aprisse un "suo" thread per darci il punto di vista.

Per "suo" intendo "aperto e principalmente gestito da lui", non "di sua proprietà". Quando apro un 3d, mi riferisco ad esso con "il mio 3d su Questo concetto era diffuso anche nel mondo pagano tanto che Demostene a. Ma la prima normativa che obbliga il clero cattolico ad astenersi dai rapporti sessuali non dal contrarre matrimonio si riscontra negli Atti del Concilio di Elvira d.

Tuttavia, negli Atti del Concilio di Costantinopoli d. Cipriano Vescovo [ d. Il celibato è affare esclusivamente cattolico. Ma, oltre a tale motivo, ebbe un suo ruolo importante anche quello economico, perché i parroci erano obbligati a consegnare tutte le entrate ai Vescovi, ai quali i sacerdoti scapoli erano quindi ben più graditi di quelli con mogli e figli.

Nel IV secolo molti preti erano ricompensati con tanta parsimonia che potevano intraprendere le usuali pratiche religiose solo grazie al contributo dei fedeli.

Il terzo concilio di Toledo d. Il basso clero si oppose appassionatamente al Papa, chiamandolo pazzo, eretico, ignorante le Sacre Scritture e fautore di lussuria. Le conseguenze furono enormi: La libidine dei chierici era talmente generalizzata, che, secondo Isidoro [ d. Per tutto il Medioevo un gran numero di ecclesiastici si trascinava dietro veri e propri sciami di concubine; le loro dimore e le abitazioni vicine, nelle quali si sistemavano siffatte femmine, brulicavano di marmocchi.

In una missiva a Papa Zaccaria [ d. La Chiesa inglese previde forme di castigo per Vescovi e Preti, che usassero commercio sessuale con animali quadrupedi, con le madri e con le sorelle oppure con le monache per instrumentum.

Fino al secolo XVI inoltrato, molti membri del clero conducevano una vita dissoluta alla luce del sole: A Zurigo alcuni preti si picchiarono nella pubblica piazza per contendersi una bella puttana.

In molti conventi fioriva la fornicazione: La lotta dei Concili contro questo comportamento era destinata a rimanere lettera morta, tanto più se si tiene presente che spesso vi contribuivano massicciamente le più alte gerarchie ecclesiastiche, e non solo nel periodo della pornocrazia, cioè del regime fornicatorio dei Papi.

Durante la permanenza a Lione nel secolo XIII i Papi, come attestano i teologi, trasformarono la città in un bordello. I Vescovi tenevano come concubine badesse e suore. Alessandro VI , giunto in Vaticano con quattro figli, diede il cappello cardinalizio al diciottenne figlio Cesare, ebbe una relazione con la figlia Lucrezia che a sua volta se la intendeva coi fratelli e fece dipingere una delle sue amanti, la bella Giulia Farnese, come Madonna, e se stesso ai suoi piedi in pompa papale.

Dopo il concilio di Trento metà del secolo XVI almeno in apparenza tali fenomeni diminuirono, ma ancora nel il Teologo cattolico Curci poteva scrivere: Tempi passati davvero ignominosi! Nel un Teologo cattolico ammette a proposito dei preti cattolici quanto segue: Quanto il celibato sia una condizione contro natura, oltre che contro il Nuovo Testamento, si evince dalla produzione letteraria di molti maestri di Teologia morale.

Al confronto, qualsiasi bordello della Suburra potrebbe definirsi pudico. Molti luoghi sono davvero ridicoli, come, ad esempio gli exursus sulla polluzione: Il nostro esperto cattolico risponde: Basta menzionare solo pochi problemi di cui si occupano costoro, si chiedono: Nel primo caso si ha sodomia impropria, nel secondo si tratta di onanismo.

I Teologi si intrattengono assai spesso e con evidente soddisfazione sulle cose più ripugnanti: Un pigia pigia di preti, di seminaristi imberbi che bisbigliavano estasiati, con gote roventi e le orecchie aguzze. Lo spettacolo mi dava la nausea. Per moltiplicare la setta, gli Skopzi si facevano evirare solo dopo avere generato dei figli, oppure consentivano alle loro mogli di accoppiarsi con altri uomini, e la prole veniva poi, ovviamente, a sua volta castrata.

I disertori, perseguitati implacabilmente, ed anche tutti quelli che per curiosità frequentavano la loro conventicola venivano legati a una croce e quindi violentemente castrati. Una volta venuto al mondo, il piccolo cristo viene scannato per poterlo mangiare come eucarestia; non di rado viene uccisa anche la stessa bogorodiza. La salesiana francese Marguerite Marie Alacoque si incise il monogramma di Gesù sul petto, e quando la ferita guariva troppo in fretta, la bruciava di nuovo con una candela.

Papa Pio IX la fece santa nel ! Caterina di Genova strappava e masticava la sporcizia degli abiti dei poveri, inghiottendo sterco e pidocchi: Margareta, obbediente, accosta la statuetta al seno nudo, provando un grandissimo piacere. Era davvero un bambino vivace; io gli dissi: È una tematica che occupa con insistenza quasi tutte le spose di Dio. Costui narra che la Blannbekin fin dalla giovinezza aveva dolorosamente pianto per la parte una volta perduta dal giovanissimo Gesù. Il Monsignore, addetto di segreteria presso una Congregazione di peso, intrattiene da tempo una relazione sentimentale e sessuale con una giovane donna che abita al quartiere Prati.

Il Prelato ha spiegato a un confratello, del quale ha cieca fiducia, di essere in prossimità del bivio: Anche perché la giovane donna che ama in senso lato e stretto è in stato interessante. Il documento-denuncia venne sepolto da qualche parte, e il suo contenuto rimase oggetto dei chiacchiericci più pruriginosi della Curia vaticana. Il Frate polacco si allontana dal Vaticano con indosso blue jens e maglione come se stesse andandosene a passeggio.

La solitudine serotina attanaglia anche tre o quattro prelati della Segreteria di Stato. La religiosa ha afferrato il toro per le corna con un intervento [ 6 ] che avrebbe dovuto lasciare il segno ma non ha lasciato nemmeno una scalfittura. La denuncia della Religiosa benedettina, essendo tanto grave quanto importante, non ha avuto alcun eco in Vaticano.

Da tale relazione si rileva che una giovane suora, la quale aveva relazioni sessuali con un prete, fu sorpresa dalle consorelle che gli si scatenarono rabbiosamente contro, strappandole il velo, inferendole atroci percosse e, tenendola incatenata, la torturarono quotidianamente fino al giorno in cui riuscirono a catturare il prete. Quindi, la costrinsero ad evirare il prete con le proprie mani e le misero in bocca il pene sanguinante appena estirpato cfr.

Conviene fare come fa il fanciullo, il quale volendo prendere il latte, prende la mammella della madre e mettesela in bocca. Gesù, sangue, fuoco, inestimabile amore! Raimondo da Capua confessore di Caterina Benincasa dal al riferisce in manoscritto latino stampato postumo nel quanto segue: Queste cifre rappresentano un tasso di contagio pari al 13 per cento fra il clero diocesano in quello specifico Paese.

Una iniziale proposta di molti vescovi e superiori religiosi è stata quella di introdurre il test HIV per tutti i candidati ai seminari e alla vita religiosa. Nelle diocesi e nelle comunità religiose si sono avute reazioni positive e negative verso quei preti e religiosi di cui è già nota la sieropositività o la conclamazione della malattia. È noto che gli autisti di camion e altri uomini, obbligati a starsene lontani dalla famiglia per periodi piuttosto lunghi, hanno relazioni con delle prostitute.

Questo, in alcune società, è culturalmente accettato per gli uomini, che siano sposati o meno. Numerose religiose hanno denunciato abusi da parte dei loro professori e insegnanti, e molestie sessuali da parte di altri uomini in generale.

Attraverso le confidenze che molte religiose mi hanno fatto nel corso delle mie visite, sono venuta a conoscenza di questioni più allarmanti di quelle fin qui delineate. Questioni che rivelano modelli di comportamento rispetto ai quali sono stata molto riluttante ad accettare come autentiche: Le informazioni riguardano lo sfruttamento di religiose e di altre donne da parte di preti, e provengono da missionari uomini e donne , da preti, da medici e da altri membri attendibili della famiglia ecclesiale.

Non riguarda un solo Paese o continente, né un gruppo specifico o tutta la societè: Tale questione chiama in causa la giustizia sociale. Mi sono stati raccontati casi nei quali queste donne, in diversi Paesi, erano obbligate a diventare seconda o terza moglie in una famiglia, per avere perso il loro status nella cultura locale. La Superiora di una Congregazione diocesana dove molte delle sorelle erano state messe incinte da preti, non è riuscita a individuare una soluzione appropiata.

Anche qui, in molti casi, da preti. Altri invece hanno incoraggiato le suore con cui avevano avuto una relazione ad abortire. Alcune di queste donne sono le moglie dei parrocchiani. È risaputo che alcuni preti hanno relazioni con più donne e hanno figli da più di una relazione. Quando si è recata dal suo parroco per i certificati necessari, ha subito uno stupro da parte del prete prima che le fosse consegnato quanto chiedeva. A suo dire, la sola possibilità, che aveva era quella di lasciare la Congregazione senza spiegarne il motivo.

Fin dagli anni Ottanta, in numerosi Paesi le religiose rifiutano di viaggiare da sole con un prete, in macchina, per paura di molestie o perfino di stupri.

In determinate occasioni, alcuni preti hanno anche abusato della loro posizione e del loro ruolo di pastori e direttori spirituali, e hanno utilizzato la loro autorità per ottenere prestazioni sessuali da parte di religiose.

In un Paese, alcune Superiore religiose hanno dovuto chiedere al Vescovo o ai Superiori religiosi di rimuovere i cappellani e direttori spirituali dopo che essi avevano abusato di suore. La prima conseguenza di questi abusi va individuata nel dolore fisico, emotivo e spirituale immediato delle vittime.

Altri effetti sono la delusione e il cinismo sia nelle vittime sia negli altri membri dalla comunità, il fondamento della loro fede viene improvvisamente sconvolto. Si sta gradualmente comprendendo come le ferite, la delusione e le ingiustizie sociali vissute debbano essere portate alla luce e condivise.

Eppure resta ancora la triste realtà di una maggioranza di leader della Chiesa e di fedeli che continua a negare o minimizzare questa tragica situazione. Parlarne non è facile, ma è necessario che vi informi di come, in alcune situazioni, esista una croce pesantissima che noi religiose benedettine siamo costrette a portare, in quanto vittime del comportamento sessuale di alcuni preti.

Tacerle ancora, infatti, significherebbe acconsentirvi. Un altro luogo in cui possono verificarsi violenze sessuali è in questa stessa città, Roma. Talvolta quando le suore sono inviate qui per la loro formazione, arrivano praticamente senza un soldo in tasca. Non è certo solo in Africa o in Italia che si verificano situazioni simili. Sono al corrente di casi avvenuti negli Stati Uniti, e anche altrove, in Messico, Giappone, ecc.

Cosa succede alle religiose vittime di un prete nel modo descritto? Per questo la prima questione da trattare è il valore di tutti gli esseri umani e, in particolare, si deve insistere sul rispetto per le donne. Vediamo di non scaldarci e non fare i bambini. Comincia ad esempio a quotare interamente il mio post ed a commentare la seconda parte che tu hai tagliato: Non mi sono scaldato ne' ho fatto il "bambino", anzi ti invito ad un maggiore rispetto nei miei confronti, poiche' a differenza tua non mi sono permesso di svilire il tuo punto di vista dandoti del fanciullo: Ovviamente non ti segnalo poiche' evidentemente la tua deve essere stata una "svista": Un mese e mezzo fa in questo post http: Sara' uno dei prossimi libri che leggero', nel frattempo dateci un'occhiata anche voi.

L'isola del silenzio Autore: Euro 15,00 Il giornalista argentino Horacio Verbitsky, nella sua coraggiosa battaglia di denuncia delle violazioni dei diritti umani nel suo paese, firma questo ennesimo testo nato dalle testimonianze dirette di alcuni desaparecidos, sopravvissuti agli orrori della loro prigionia.

Nel periodo della dittatura militare in Argentina, gli oppositori o presunti tali venivano prelevati con la forza e portati in un centro clandestino di detenzione, presso la Scuola di Meccanica della Marina: Qui subivano torture inimmaginabili e gran parte di loro perse la vita.

Alcuni furono sottoposti a un programma di rieducazione forzata che avrebbe dovuto, attraverso una sorta di sistematico lavaggio del cervello, operare una totale spersonalizzazione del soggetto, tale da indurre i prigionieri a collaborare con i propri carnefici. Quando la commissione interamericana per i diritti umani intervenne, prima dell'ispezione il lager clandestino fu smantellato e i prigionieri superstiti trasferiti in un'isola dalla denominazione sinistramente significativa: Definirlo ambiguo è un eufemismo: Ma gli orrori della dittatura militare e la situazione dei desaparecidos non era ignota neppure ai più alti gradi della gerarchia ecclesiastica, come il cardinale Bergoglio, il nunzio apostolico Pio Laghi e perfino il papa Pio VI, che appoggiava la relazione speciale tra il suo ambasciatore e il comandante supremo della ESMA.

Era forse, per la Chiesa cattolica, il sostegno consapevole a una forza che si proclamava anticomunista e si fregiava di supposti valori etici e religiosi? Certo il saggio del giornalista argentino lascia questo inquietante interrogativo come un tarlo nella coscienza dei credenti fedeli alla Chiesa.

Tanto anche i listati non ci sei,sia ben chiaro fanno qualcosa o meglio l'unica cosa che possono fare: Nella canonica, in una stanza nella disponibilità del frate, gli investigatori - che poco prima avevano sorpreso il marocchino con sette grammi di cocaina nell'auto di proprietà del frate il quale ha ammesso che la droga era sua - hanno trovato tracce di stupefacente in due piattini circa mezzo grammo , sostanze da taglio e un bilancino di precisione.

Bilancio record per la Santa Sede. Aumentano negli anni i costi del personale e gli oneri per le manutenzioni. Mentre va benone il settore finanziario che si è chiuso con un grande avanzo pari a 43,3 milioni di euro contro i 6,1 milioni del Resta sostanzialmente immutato il risultato per cedole e dividendi, che nei due esercizi passa da 19,6 milioni di euro a 19,1 milioni di euro.

In aumento gli interessi attivi nei confronti del , mentre quelli passivi passano da un valore di 8,3 milioni a 8 milioni di euro. I ricavi hanno raggiunto i 51 milioni di euro. Come un bambino di pochi giorni possa essere reso partecipe della missione della Chiesa resta, ovviamente, un mistero della fede. Va ricordato che il battesimo è un rito estraneo alla narrazione evangelica: Agli albori della cristianità il battesimo veniva impartito agli adulti.

A proposito dei battesimi forzati impartiti ai bambini ebrei. Il codice di diritto canonico, al canone , stabilisce questa assurda norma: La sentenza della Corte Costituzionale n. Non certo per fare un contro-rito vendicativo:

Gay sexe escort girl redon -

Werke bis Per i parlamentari britannici esprimono la propria preoccupazione per una legge che, a loro avviso, "costituisce un ostacolo ai diritti fondamentali dell'individuo". Raimondo da Capua confessore di Caterina Benincasa dal al riferisce in manoscritto latino stampato postumo nel quanto segue:

3 thoughts on “Gay sexe escort girl redon

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *